Mercoledì, 22 Settembre 2021
Calcio

Gubbio Pescara 0-2: il Delfino vola al secondo posto

Il Pescara di Zeman espugna il Barbetti di Gubbio e torna al secondo posto in classifica. A decidere la sfida in terra umbra i guizzi di capitan Sansovini e Insigne

Il Pescara vince la seconda gara consecutiva in trasferta e torna al secondo posto in classifica. Al "Barbetti" va in scena un monologo biancazzurro con gli avanti del Pescara ad impervarsere, creando una decina di occasioni da gol, e il Gubbio, anche con qualche assenza di troppo, costretto per tutta la gara a difnedersi. Il Pescara ora è secondo in classifica a quota 68 punti, con una gara, seppur complicata perchè con il Livorno si ripartirà dal 2 a 0 per gli amaranto, da recuperare. Per gli uomini di Apolloni una sconfitta che complica di molto i propri sogni salvezza. Per i biancazzurri in gol Sansovini, entrato a gara in corsa al posto di uno sfortunato Caprari, e Insigne.

IL MATCH Il primo squillo biancazzurro arriva con Caprari che al 5, con un diagonale, chiama alla parata Farabbi. Il Pescara è subito padrone del campo e costruisce già nel primo tempo numerose occasioni da gol. Al 14' è Cascione di testa a mancare l'appuntamento con il gol su assist di Balzano. Al 18' Pescara è ancora in attacco: Verratti pesca Caprari che salta Benedetti ma di punta si fa parare il tiro da Farabbi. Al 28' Insigne prende palla al limite, dribbla Cottafava, e di sinistro colpisce in pieno la traversa della porta difesa da Farabbi. Il Pescara continua a macinare gioco e a dare spettacolo e, al 29', è Caprari a centrare la traversa con un potente destro da fuori. L'occaisone più clamorosa arriva al minuto 32' quando Insigne, servito splendidamente da Balzano, calcia altissimo ad un passo dalla porta. Sul finale della prima frazione è ancora Insigne show: il fantasista rientra dalla sinistra, dribbla due avversari ma il suo tiro è centrale e parato da Farabbi. Nel secondo tempo il Pescara continua a premere e al 78 è capitan Sansovini, entrato al posto di Caprari, a mettere in rete il pallone del vantaggio biancazzurro. Il numero 9 del Delfino prima prende il palo con un bel colpo di testa e poi sulla ribattuta è il più lesto a mettere la palla in rete. Sul finale, al 43', arriva il raddoppio con Insigne. 

LA SVOLTA DEL MATCH Il Pescara entra in campo affamato di vittoria e mette subito in mostra la classe e la qualità di gioco mostrata anche a Padova

TABELLINI

Gubbio (3-4-1-2): Farabbi; Caracciolo, Cottafava, Benedetti; Almici (29' st Buchel), Boisfer (19' st Sandreani), Nwankwo, Mario Rui; Guzman (38' st Lofquist); Ciofani, Graffiedi. In panchina: Marinelli, Briganti, Raggio Garibaldi, Ragatzu. Allenatore: Apolloni.


Pescara (4-3-3): Anania; Balzano (22' st Zanon), Romagnoli, Capuano, Bocchetti; Nielsen (40' st Gessa), Verratti, Cascione; Caprari (29' st Sansovini), Immobile, Insigne. In panchina: Cattenari, Brosco, Soddimo, Maniero. Allenatore: Zeman

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gubbio Pescara 0-2: il Delfino vola al secondo posto

IlPescara è in caricamento