rotate-mobile
Mercoledì, 21 Febbraio 2024
Calcio

La G Sport Village di Montesilvano a casa Sassuolo a lezione da Arrigo Sacchi [FOTO]

Al Mapei Stadium per il convegno “Testa e gambe” c'era anche Michele Galanti della scuola calcio femminile del sodalizio adriatico per un momento di confronto tra le società affiliate al progetto Generazione S dei neroverdi

Anche la scuola calcio femminile G Sport Village di Montesilvano, nella persona del responsabile Michele Galanti, al “Mapei Stadium – Città del Tricolore" di Reggio Emilia il convegno dal titolo “Testa e Gambe: La preparazione atletica a 360°, fisica, mentale e nutrizionale” rivolto alle società affiliate al progetto Generazione S della società di Sassuolo, tenutosi nel pre partita del match di Serie A contro la Roma. Tutti gli invitati, dopo aver effettuato il tour dello stadio e visitato le aree che poco dopo sarebbero diventate il teatro di Sassuolo-Roma, hanno avuto la possibilità di pranzare presso la sala autorità del Mapei Stadium per poi spostarsi in sala convegni e dare il via al pomeriggio di formazione.

L’evento, che ha coinvolto oltre 60 società sportive aderenti al Progetto Generazione S e quasi 200 dirigenti, ha offerto la possibilità a tutti i presenti di approfondire tematiche importanti legate allo sviluppo dei più giovani e vivere lo stadio in maniera diversa. Programma innovativo, gratuito e distintivo di responsabilità sociale, dedicato a tutti i giovani atleti, con l’obiettivo di promuovere la crescita sportiva e personale, condividendo i valori e le metodologie del Sassuolo Calcio. E’ un’iniziativa rivolta a tutte le realtà sportive maschili e femminili italiane proponendo la realizzazione di programmi gratuiti per condividere, attività, eventi e percorsi di formazione. Un progetto al quale G Sport Village ha aderito da tempo e del quale crede fortemente in quanto punta al miglioramento sotto tutti gli aspetti di allenatori, giovani e famiglie.

Ospite d’onore della giornata Arrigo Sacchi, che si è lasciato andare ad aneddoti sul rapporto con i suoi giocatori, partendo dai più giovani, lui antesignano sulla preparazione atletica a 360°. La sua modernità nell’idea di calcio, nella concezione dell’allenatore e nel ruolo condotto nei settori giovanili della FIGC lo hanno reso un allenatore vincente in grado di insegnare per anni i fondamentali di uno sport che sempre più ha bisogno di studio in tutte le sue componenti. “In Italia, spesso, nel fare cose semplici si è già rivoluzionari, siamo un paese individualista. Il calcio è il riflesso culturale del nostro paese, e ora stiamo attraversando un periodo difficile. Questo sport attualmente è dominato da tanta tattica e poca strategia e pensare che vincere sia l’unica cosa che conta non va bene, una vittoria senza merito non è una vittoria così come vincere facendo un buco di bilancio non è normale”. Ha dichiarato Sacchi che poi tra aneddoti del passato e racconti di vita ha concluso: “Fare squadra in questo paese è la cosa più difficile che esista. Se riesci a far squadra sei già un vincente e Sassuolo è la dimostrazione che lavorando bene si possono fare grandi cose anche in provincia”.

Una bella esperienza, insomma, per la realtà di Montesilvano che ha partecipato con un proprio esponente alla splendida iniziativa formativa. 

“Ringrazio il Sassuolo e l’amministrazione delegato Giovanni Carnevali – ha dichiarato Michele Galanti – per averci invitato a questo interessante convegno che ha messo in risalto gli aspetti psicologici e nutrizionali dei giovani piccoli atleti. Un momento di confronto e ascolto che migliorerà gli intenti e le finalità della nostra scuola calcio. Sentir parlare di giovani da parte un grande del calcio italiano come Arrigo Sacchi, è stato un onore”.

FOTO SASSUOLO CALCIO

Montesilvano, la scuola calcio femminile G Sport Village al Mapei Stadium

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La G Sport Village di Montesilvano a casa Sassuolo a lezione da Arrigo Sacchi [FOTO]

IlPescara è in caricamento