menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Play Off: Verona - Pescara 2-2

Finisce 2-2 la finale d'andata dei Play Off fra Verona e Pescara. Partita emozionante, con i biancazzurri sotto di un gol che ribaltano il risultato e si fanno raggiungere a tempo scaduto

Pescara(4-4-2): Pinna; Zanon, Olivi, Mengoni, Petterini; Gessa, Coletti (35' s.t. Zappacosta), Tognozzi, Dettori; Ganci (21' s.t.Soddimo), Sansovini (25' s.t. Zizzari). Allenatore: Eusebio Di Francesco


Hellas Verona(4-3-2-1): Rafael; Cangi, Ceccarelli, Anselmi, Pugliese; Garzon (28' s.t. Rantier) , Esposito, Russo, Berrettoni, Ciotola (Campagna 10' s.t.); Colombo(4' s.t. Di Gennaro). Allenatore: Giovanni Vavassori


Arbitro: Baratta di Salerno

PRIMO TEMPO
3' Vantaggio Hellas: Berrettoni, dopo un clamoroso errore in uscita di Mengoni, serve Ciotola che batte Pinna;
11' Buona verticalizzazione di Tognozzi per Sansovini che, all'interno dell'area avversaria, di pochissimo non aggancia il pallone;
17' Ciotola, servito da Berrettoni dalla sinistra, prova il destro a giro ma Pinna non si fa sorprendere;
27' Rafael compie una grande parata su sventola da fuori di Dettori;
43' Ciotola converge da sinistra e prova il tiro a giro, palla di poco fuori.

SECONDO TEMPO
8'Rigore per il Pescara: Tognozzi, servito dalla sinistra da Dettori, tira di prima intenzione. Il pallone calciato dal numero 8 biancazzurro viene fermato da Pugliese con la mano, per Baratta è rigore e cartellino rosso per il terzino scaligero;
9' Ganci dal dischetto spiazza Rafael e sigla la rete del pareggio;
23'Raddoppio del Pescara: Gessa sfugge sulla destra e crossa, Sansovini sul primo palo anticipa di testa il suo diretto avversario e trafigge Rafael;
33'Pinna miracoloso su tiro di Berrettoni da posizione ravvicinata;
36' Bello spunto di Soddimo che fa secco il suo diretto avversario ma non riesce a servire in mezzo Zizzari;
46' Soddimo dalla distanza sfiora il terzo gol.
48'Russo in rovesciata gela i 2000 sostenitori del Pescara


COMMENTO FINALE

Di Francesco conferma gli 11 vittoriosi contro la Reggiana. Vavassori, invece, schiera a sopresa il tandem d'attacco Ciotola- Colombo smentendo le voci che davano titolari Di Gennaro e Rantier.

La partita è cambiata dopo l'errore in disimpegno di Mengoni che ha lasciato via libera a Ciotola e Berrettoni. Il Pescara, mai pienamente in partita, non è riuscito quasi mai ad impensierire il portiere Rafael.

Tra gli scaligeri sugli scudi Berrettoni, Ciotola e Esposito.

Tra i biancazzurri male Mengoni e Zanon.

Nel secondo tempo il Pescara reagisce bene e raddrizza la partita prima con il rigore di Ganci e poi con il gol Sansovini.

A partita praticamente finita, il Pescara si fa raggiungere da un colpo di testa di Russo e lascia ancora aperto il discorso promozione, anche se i biancazzurri hanno a disposizione due risultati su tre.

DALLA SALA STAMPA
Di Francesco: "Siamo riusciti a raddrizzare il match dopo un avvio non brillantissimo. I ragazzi hanno dimostrato comunque un grande carattere, peccato per il gol subito nel finale. A Pescara ci sarà ancora da battagliare"

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento