rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Calcio

Prime parole di Oddo da ex allenatore: "Chiedo scusa alla città e ai pescaresi"

Dopo la notizia del suo esonero, il tecnico affida a Facebook i propri pensieri: "Ringrazio di cuore il mio Staff, tutti i giocatori con i quali ho condiviso questa avventura e tutte le persone che lavorano con grande professionalità e dedizione ogni giorno all'interno del Pescara"

Dopo la notizia del suo esonero, Massimo Oddo affida a Facebook i propri pensieri. In un post pubblicato sulla sua pagina ufficiale, l'ormai ex allenatore del Pescara scrive quanto segue:

"Il calcio spesso regala grandi gioie, momenti indimenticabili e intense emozioni. Un mix di sentimenti che ci porta ad amare questo sport e a viverlo con grande passione. In questi anni a Pescara ho avuto la fortuna di vivere tutto questo. Di gioire con la mia città, con la mia gente, ma anche di soffrire con loro. Un percorso bellissimo iniziato con una promozione sfiorata, proseguito poi con una stagione straordinaria che ci ha portato meritatamente in Serie A, a confrontarci con grandi realtà e grandi squadre. Un percorso che termina oggi, dopo mesi difficili, durante i quali avrei voluto fortemente aiutare questa squadra a raggiungere l'obiettivo prefissato. Non ci sono riuscito e per questo chiedo scusa alla città e ai pescaresi che, nonostante tutto, non hanno mai fatto mancare il proprio sostegno alla Squadra".

"Voglio ringraziare di cuore - aggiunge Oddo - il mio Staff, tutti i giocatori con i quali ho condiviso questa avventura e tutte le persone che lavorano con grande professionalità e dedizione ogni giorno all'interno del Pescara Calcio. Infine voglio ringraziare il presidente Sebastiani per avermi dato la possibilità di iniziare una nuova carriera, quella di allenatore, ma soprattutto per avermi regalato la gioia immensa di guidare la mia squadra del cuore". 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prime parole di Oddo da ex allenatore: "Chiedo scusa alla città e ai pescaresi"

IlPescara è in caricamento