menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Entusiasmo a Pescara dopo il 2-0 sul Trapani, ma Oddo e Sebastiani invitano alla calma

Giovedì 9 giugno si giocherà il ritorno della finale playoff in Sicilia. Anche se i tifosi sognano, l'allenatore e il presidente biancazzurro mostrano prudenza: "Non abbiamo ancora vinto niente, non abbassare la guardia"

La città di Pescara questa mattina si è risvegliata in un clima di grande entusiasmo per la vittoria di 2-0 (reti di Benalì e Lapadula) ottenuta ieri sera nella finale di andata dei play-off promozione con il Trapani.

Dopo il successo con i siciliani ci sono stati, a fine partita, caroselli di auto da parte dei tifosi biancazzurri che ora sognano ad occhi aperti la conquista di un traguardo che qualche mese fa sembrava difficile da raggiungere.

Intanto i supporter adriatici sono pronti a intraprendere la lunga trasferta in terra siciliana per il match di giovedì sera, 9 giugno, che avrà inizio alle ore 20,30. Sono però solo 404 i posti riservati al 'Provinciale' ai tifosi pescaresi che hanno già allestito due voli charter.

Oggi la squadra biancazzurra torna ad allenarsi agli ordini di mister Massimo Oddo, che insieme al presidente Sebastiani invita alla calma cercando di spegnere ogni facile entusiasmo: "Non abbiamo ancora vinto niente, è importante non abbassare la guardia perchè il Trapani è una squadra che non va sottovalutata".

Nella gara di ritorno, che si prevede dunque molto calda, non ci sarà il capitano Memushaj, che ha già raggiunto il ritiro della nazionale albanese in Francia per disputare gli Europei.

Il Pescara lavorerà al Poggio degli Ulivi oggi, domani e mercoledì, prima di raggiungere in aereo Trapani nella serata dell'8 giugno.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Zone rosse in Abruzzo, chi entra e chi esce

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento