rotate-mobile
Giovedì, 27 Gennaio 2022
Calcio

Entella Pescara 0-0: un Delfino noioso pareggia a reti bianche

Uno scialbo 0-0 che rispecchia pienamente la partita fra due squadre mediocri e con poche idee. Di positivo c'è solo il risultato che permette al Pescara di fare un piccolo passo in avanti, ma dai ragazzi di Zeman ci si aspetta sempre qualcosa di diverso

Non è un bel vedere. Questa squadra lascia molto a desiderare sul piano del gioco e le colpe vanno analizzate sotto vari aspetti. Dalla trasferta di Chiavari emerge solo un aspetto piuttosto evidente. Uno scialbo 0-0 che rispecchia pienamente la partita fra due squadre mediocri e con poche idee. Di positivo c'è solo il risultato che permette al Pescara di fare un piccolo passo in avanti, ma dai ragazzi di Zeman ci si aspetta sempre qualcosa di diverso.

Pura illusiome. Se contro la Salernitana si era intravisto una parvenza di schema collettivo e dei movimenti studiati alla lavagna, stavolta è scesa in campo una squadra che andava per conto suo, giocando palloni a casaccio nella speranza di un episodio favorevole. Quando non c'è simbiosi fra tecnico e calciatori, la soluzione inevitabile è cambiare.Si, ma chi o cosa ? Levare il Maestro per un insegnante di sostegno o punire gli alunni per la scarsa applicazione e disciplina ? Lasciamo dedidere a chi è a capo della struttura societaria, visto che ha ammesso il fallimento dell'obiettivo prefissato e al momento difficilmente raggiungibile.

ENTELLA PESCARA: LA DIRETTA

Primo tempo

La cronaca registra un calcio piazzato di Brugman al 28° che sfiora l'incrocio, impedendo al capitano di ripetere la magia della scorsa settimana. Poi è l'Entella che risponde al 33° con un tiro in corsa di Crimi parato da Fiorillo. Con un Pettinari in ombra e mai entrato nel vivo del gioco, le rare occasioni da gol sono sui piedi di Yamga (deviato da un difensore) e Carraro che non inquadra lo specchio. In questa azione, da apprezzare l'ottima sponda di Mancuso nell'unica manovra corale finemente elaborata. 

Secondo tempo

La ripresa si apre con Aramu che mira all'angolo di destra su punizione. Palla a filo d'erba, ma Fiorillo c'è. Al 59° entra Baez a spese di Mancuso, ma la giostra gira sempre a vuoto. Da segnalare un altro timido tentativo di Aramu per i locali e l'incertezza di Yamga a tre metri dalla porta. Trascorrono i minuti e le idee appaiono sempre più confuse. Ci riprova Aramu con una punizione a foglia morta che scheggia il sette mentre Bunino, subentrato in ritardo al posto di Pettinari, viene colpito in piena area da La Mantia proprio nel recupero. Protestano i biancazzurri che, sotto la doccia a fine partita, dovrebbero prendersela più con loro stessi che con l'arbitro. Zemanlandia non esiste più. O, forse, nonè mai esistita.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Entella Pescara 0-0: un Delfino noioso pareggia a reti bianche

IlPescara è in caricamento