rotate-mobile
Calcio

Eccellenza, lo Spoltore riparte dal suo settore giovanile

Presentata la nuova stagione della società pescarese con tante novità: scuola calcio d'élite, calcio femminile, progetti con scuole e attività sociali

Scuola calcio d'élite, calcio femminile, progetti con scuole, attività sociali e l'adozione della Carta dei Diritti dei Ragazzi allo Sport. Questi i punti cardini della riorganizzazione del settore giovanile e scuola calcio dello Spoltore, presentato al Centro Commerciale L'Arca. Davanti a un folto pubblico e alla presenza del numero uno spoltorese, Sabatino Pompa, sono intervenuti la sindaca Chiara Trulli, Nada Di Giandomenico, assessore alle Politiche Sociale, Francesca Sborgia, assessore al Bilancio e Istruzione, il neo direttore generale Sandro Spadafora e il responsabile del settore giovanile Loris Masciovecchio.
Il presidente del sodalizio, Sabatino Pompa, ha ricordato gli importanti risultati conseguiti dalla prima squadra e dal settore giovanile-scuola calcio, ed ha rimarcato la valenza sociale del progetto Spoltore. Inoltre ha annunciato che a breve partiranno i lavori per la realizzazione di una struttura sportiva di proprietà in località Villa Santa Maria per 'allentare la pressione' dello storico impianto di via del Campo Sportivo. Loris Masciovecchio nel presentare lo staff tecnico della prossima stagione ha ricordato che "i nostri tecnici sono prima di tutto uomini dalle indubbie qualità umane e morali. Veri formatori ed educatori che sono vicini alle famiglie e ai ragazzi." L'amministrazione comunale dal canto suo ha confermato l'impegno per migliorare gli ambienti del 'Caprarese'. A tal proposito l'assessora Francesca Sborgia ha ricordato che "a breve partiranno questi lavori che miglioreranno l'accoglienza dei ragazzi. Inoltre insieme alla società saranno realizzati dei progetti che coinvolgeranno le scuole". Progetti che ci saranno anche in ambito sociale, ramo in campo all'assessora Di Giandomenico. "Lo sport insegna importanti valori quali amicizia, solidarietà, lealtà, lavoro di squadra, autodisciplina, autostima, fiducia in sé e negli altri. Tutti principi, questi, alla base dello sviluppo e noi come amministrazione sentiamo il bisogno di appoggiare in tutti questi valori".

Il progetto “Scuola Calcio Spoltore” ha come obiettivo quello di far divertire i bambini e favorire la crescita motoria e sportiva grazie alla condivisione di metodologie innovative. Per impostare un lavoro di scuola calcio con dei bambini è necessario che i dirigenti della società sportiva, i suoi tecnici e, non per ultimi, i genitori dei bambini tengano ben presente alcuni principi riportati anche nella Carta dei Diritti dei Ragazzi allo Sport. Questo il concetto ribadito da Sandro Spadafora. "I bambini devono avere il diritto di divertirsi e giocare, di fare sport, di beneficiare di un ambiente sano, di essere circondati ed allenati da persone competenti, seguire allenamenti adeguati ai propri ritmi, di misurarsi con giovani che abbiano le stesse possibilità di successo, di partecipare a competizioni adeguate alla propria età, di praticare sport in assoluta sicurezza e di avere i giusti tempi di riposo. Ma soprattutto devono avere il diritto di non essere campioni a tutti i costi". Poi il DG ha parlato del progetti scuola calcio d'elite e calcio femminile.

In chiusura la sindaca Chiara Trulli ha voluto ringraziare e incoraggiare questo nuovo progetto. "Lo Spoltore Calcio è una risorsa per la nostra città. Lo sport aiuta i ragazzi a crescere e noi come amministrazione abbiamo il dovere di dare loro le possibilità per fare quello che amano. Stiamo riammodernando diverse strutture sportive ma tanto altro sarà fatto sotto questo punto di vista". Un progetto che promette una presenza maggiore nel tessuto sociale della città e che guarda al futuro anche in proiezione della Nuova Pescara, richiamando l'attenzione, come già accade da alcuni anni, alle famiglie di Pescara e Montesilvano, e non solo.
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Eccellenza, lo Spoltore riparte dal suo settore giovanile

IlPescara è in caricamento