rotate-mobile
Mercoledì, 19 Giugno 2024
Calcio

Eccellenza, clamoroso scossone societario per lo Spoltore

Si sta per chiudere l'era del presidente Pompa, pronto a cedere il club ad un noto imprenditore. Un ciclo avviato nel 2012 dalla Terza Categoria, arrivato alla finale play-off e alla creazione di un settore giovanile che conta 300 ragazzi

Scossone in casa Spoltore Calcio, dopo undici anni cala il sipario sull’era Pompa. Un volto nuovo sta per rilevare le quote societarie in mano, fino ad oggi, a Sabatino Pompa, Giuseppe Paris, Serafino Carugno e Marco Giardinelli. Anni di successi, partiti con la rinascita nel 2012, la cavalcata dalla Terza Categoria fino all’Eccellenza, la finale play-off e la creazione del settore giovanile che conta ad oggi 300 giovani calciatori. Il nuovo acquirente sarebbe un imprenditore pescarese che opera nel campo farmaceutico. L’accordo sarebbe stato chiuso nella serata di venerdì 24 marzo.

Nei prossimi giorni si formalizzerà il tutto con l’atto notarile. Sabatino Pompa ha confermato la veridicità di quanto ricostruito da SpoltoreNotizie.it: "Si va oltre la semplice stretta di mano. Stiamo lavorando per chiudere la trattativa, ormai ai dettagli. Nei prossimi giorni sveleremo anche il nome del nuovo proprietario. Un imprenditore di successo, appassionato di calcio, pronto a rilevare il 100% delle quote e a investire per portare in alto il nome dello Spoltore".

Pompa non uscirebbe subito di scena ma rimarrebbe con il ruolo di presidente onorario per traghettare e assistere nel periodo di ‘rodaggio’ il nuovo ‘numero uno’. Già nei giorni scorsi persone vicine alla nuova proprietà si sono recate all’Adriano Caprarese per visionare la struttura e avrebbero addirittura allacciato i primi contatti con l’amministrazione comunale per sondare la possibilità di costruire un nuovo e più moderno impianto sportivo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Eccellenza, clamoroso scossone societario per lo Spoltore

IlPescara è in caricamento