rotate-mobile
Venerdì, 21 Giugno 2024
Calcio

Eccellenza, RC Angolana a Giulianova: la vigilia del doppio ex

Attilio Piccioni presenta il big match del Fadini tra nerazzurri e giallorossi

"Vedo due squadre di pari livello, ma domenica è importante soprattutto per l’Angolana. Se vince il Giulianova, infatti, credo che il secondo posto sia assodato. In caso contrario, rientrerebbe tutto in ballo. In ogni caso penso che i play-off si disputino, fra Giulianova e RC Angolana non vedo un distacco di punti troppo ampio a fine stagione". 

Attilio Piccioni è il doppio ex della sfida tra RC Angolana e Giulianova, in programma domani pomeriggio al "Fadini". Il big match di Eccellenza presentato sulla pagina Facdbook della RC Angolana da un tecnico che ha vinto su entrambe le sponde: a Città Sant'Angelo ci è riuscito nella stagione 2004/2005 in Eccellenza. Ha anche spinto il Giulianova dalla Promozione alla Serie D. "A Città Sant’Angelo sono stato benissimo, come se fossi a casa. Lì ho lasciato tanti amici, alcuni purtroppo sono scomparsi. Ho trovato un gruppo di persone che mi sono state molto vicine nel mio lavoro alla RC Angolana, le ricordo con grande affetto".

Un'avventura chiusa con un esonero inatteso: "Al momento dell’esonero ci rimasi tantissimo male. Col tempo però passa tutto. Io ero uno “straniero”, in società erano entrate delle persone che esercitarono pressioni affinché entrassero altri allenatori. Non credo che la scelta fosse solo di De Cecco. E’ una magra consolazione, ma il tempo comunque è sempre galantuomo: io andai via da quarto o quinto in classifica, e poi si è finiti ad un passo dai play-out".
A Giulianova in veste di calciatore e poi di tecnico. "Da calciatore lì ho militato in Serie C. Mi comprarono a poco e mi vendettero a tanto. Poi ci sono tornato da allenatore. Giulianova è una piazza bellissima, l’unico peccato è aver avuto il peggiore presidente della mia carriera. Nel secondo anno a livello dirigenziale c’è stata una grossa lacuna, la squadra è stata pazzesca tra mille problematiche. Totalmente diverso da Città Sant’Angelo, dove la società non mi ha mai fatto mancare nulla".
In Eccellenza, primo posto ormai assegnato? "L’Aquila credo si sia mossa meglio delle altre nel mercato di dicembre. Credo che alla fine vincerà il campionato. E’ stata costruita in maniera diversa rispetto alla RC Angolana ed al Giulianova. I giallorossi hanno preferito una rosa più ampia a discapito di qualche picco che dovrebbe esserci in una squadra che ambisce alla promozione. Picchi che noto più nell’Angolana, come Correa e Pendenza. I nerazzurri credo siano più in linea con gli obiettivi prefissati, mentre il Giulianova credo che a inizio stagione fosse partito con l’intento di vincere il campionato".

 
Mi aspettavo che potesse intraprendere la carriera da allenatore. Ha passione, lavora con piacere. Si notava già quando giocava. Un consiglio? Deve poter sbagliare con la propria testa.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Eccellenza, RC Angolana a Giulianova: la vigilia del doppio ex

IlPescara è in caricamento