rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
Calcio

Eccellenza: il Penne domani torna in campo dopo lo stop per Covid

Al Colangelo arriva la capolista Avezzano, ad un passo dalla serie D. I vestini mercoledì prossimo giocano anche il recupero decisivo per la salvezza contro il Sambuceto

Superato quasi del tutto l'incubo Covid, torna finalmente in campo la prima squadra chiamata subito al colpaccio nel match casalingo di domenica contro la capolista Avezzano. Non poteva capitare gara peggiore per i biancorossi alle prese con i recuperi difficoltosi di diversi giocatori della rosa dopo il lungo stop, ma consapevoli di aver lavorato bene in settimana e vogliosi di ripartire.
Sarà un vero e proprio tour de force quello che aspetterà i biancorossi nelle prossime settimane, con ben due gare da recuperare ed il rush finale da affrontare con un calendario tutt'altro che agevole.
Si giocherà una gara ogni tre giorni, una situazione assolutamente penalizzante per una squadra a caccia di punti salvezza e con diversi calciatori da recuperare pienamente, benchè altrove si voglia far passare come un vantaggio quello di disputare alcuni match posticipatamente.
Tornando al calcio giocato, scenderà dunque a Penne la capolista Avezzano, che dopo il successo dell'ultima giornata ha allungato a +9 il distacco dal Giulianova, di fatto blindando il meritato primo posto a cinque turni dal termine. Biancoverdi che si presenteranno all'impegno privi di Laguzzi e soprattutto del bomber Dos Santos (capocannoniere del torneo con ben 27 centri all'attivo), entrambi appiedati dal giudice sportivo; un'assenza di peso che tuttavia verrà mitigata dalla rosa faraonica a disposizione di mister Tonino Torti, ex di turno per aver militato sulla panchina pennese in serie D nella stagione 2006/07, che può contare sul temutissimo bomber Pendenza (17 reti) e su altri giocatori di estremo valore come l'altra punta argentina Blanco, il fantasista Bisegna, Walter Braghini (in assoluto uno dei fuoriquota più forti della categoria), l'ex Marco Donatangelo a centrocampo, e su di una difesa guidata dall'ex pescarese Damiano Zanon.
66 punti in classifica per i biancoverdi, frutto di 20 vittorie su 29 gare con 6 pareggi e 3 sconfitte, un attacco atomico (il migliore della categoria con ben 70 centri) e la quarta difesa del torneo (28 gol al passivo). Non è bastato un girone di ritorno "travagliato" (sconfitte esterne con Giulianova e Pontevomano, sconfitta interna con il Lanciano) per abbattere le ambizioni di una squadra costruita per vincere tanto che i marsicani, approfittando anche del rallentamento delle inseguitrici, domenica scorsa ha di fatto blindato la vittoria del campionato, e scenderà al "Colangelo" vogliosa di chiudere i giochi il prima possibile. Ad arbitrare l'incontro è stato designato il signor Diego Castelli di Ascoli Piceno, coadiuvato da Federico Zugaro de L'Aquila e Mirco Monaco di Chieti, calcio d'inizio al "Colangelo" previsto per le 15:00; biancorossi che torneranno poi in campo mercoledì ospitando il Sambuceto per il recupero della 28°giornata.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Eccellenza: il Penne domani torna in campo dopo lo stop per Covid

IlPescara è in caricamento