rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Calcio

Eccellenza, verso la 13a giornata: il punto sulle cinque pescaresi

Spoltore spinto dai gol di Sparvoli e sempre vicino alla zona play-off, il Delfino Curi Pescara a centro classifica con una difesa d'acciaio. 2000 Calcio e Angolana testa a testa per la salvezza: domenica il derby-spareggio. Malissimo il Penne, penultimo e impegnato ad Avezzano

Spoltore e Il Delfino Curi Pescara promosse, 2000 Calcio Montesilvano e Angolana rimandate. Penne bocciato. Dopo dodici giornate, a poche settimane dal giro di boa e dalla riapertura del mercato, le cinque sorelle pescaresi di Eccellenza fanno i primi bilanci della stagione.

La migliore del gruppo è la squadra di Alessandro Del Gallo, con 20 punti, solo due di ritardo dalla quinta in classifica e ben otto di vantaggio sulla quintultima. Nonostante una partenza condizionata da alcune assenze pesanti, i blaugrana hanno già racimolato quasi metà del bottino necessario per portare a casa la salvezza, ancora obiettivo primario. Fondamentali i 12 gol di Sparvoli, grande rivelazione tra i bomber di stagione. Domenica prossima a Lanciano un test durissimo contro una squadra in salute e lanciata verso i play-off con ventuno punti: chi vince compie il salto di qualità.

In linea con i programmi anche il Delfino Curi Pescara di Guglielmo Bonati: con diciotto punti viaggia esattamente a centro classifica (nono posto) e si prepara a tornare nel suo fortino storico, l’Antistadio Flacco, anche domenica prossima contro la Bacigalupo Vasto Marina. I giovani pescaresi con 8 gol subiti sono la miglior difesa dell’Eccellenza (assieme al Giulianova). Meglio anche della capolista Avezzano. Manca ancora qualcosa alla voce gol fatti (10, penultimo attacco del torneo dopo il Villa 2015 fanalino di coda), ma il rendimento globale dei giovanissimi calciatori di Bonati è tra i migliori del torneo.

Al 2000 Calcio di Antignani, altra squadra imbottita di under “fatti in casa” manca qualche punticino per tornare in linea con i programmi e mettere al sicuro il divario con la zona play-out, oggi troppo risicato. Il ko casalingo contro l’Avezzano è un incidente di percorso prevedibile, anche se arrivato in modo doloroso: dal 2 a 0 al 2-3. Questo fine settimana c’è una partita complicata, da non perdere: il derby a Città Sant’Angelo contro l’Angolana, quintultima.

La squadra di Rachini fin dall’inizio del torneo viaggia nella zona calda della classifica. Tanti giovani, qualche scelta di mercato non felice (il ritorno di La Selva, già andato via), l’assenza prolungata per infortunio di un protagonista come Buffetti. I nerazzurri domenica nel derby-spareggio in casa possono cambiare il corso della loro stagione.

Malissimo il Penne, nonostante gli investimenti copiosi della società sia ad inizio stagione che nelle ultime battute del mercato. Un solo punto nelle ultime quattro giornate. I vestini con Iodice sono partiti male, finendo inghiottiti dalle ultime posizioni. E adesso la paura blocca anche il nuovo corso targato Gabriele Aielli. Biancorossi penultimi con 8 punti: sono già sei di ritardo sulla zona salvezza, occupata dal Sambuceto. Il presidente Marrone pronto ad intervenire nuovamente nel mercato invernale per correggere il tiro e rientrare in corsa per la salvezza, ormai unico obiettivo possibile in questa stagione. Intanto, bisognerà fare un’impresa domenica allo stadio Dei Marsi contro la capolista Avezzano…

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Eccellenza, verso la 13a giornata: il punto sulle cinque pescaresi

IlPescara è in caricamento