menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Delfino Pescara: più Bruno che Moscardelli. In mediana Luisi o Carrus

Mentre nel ritiro di Roccaraso i ragazzi a disposizione di Di Francesco hanno cominciato a faticare sul campo, gli uomini di mercato biancazzurri sono al lavoro per il nuovo centravanti

A.A.A Cercasi centravanti. E' questo l'obiettivo principale del duo di mercato biancazzurro Lucchesi-Delli Carri. La priorità della dirigenza biancazzurra è quella di dare a Di Francesco un centravanti di categoria capace di far reparto e segnare un buon numero di reti.

L'ipotesi del giovane laziale Libor Kozak, ad oggi, non rappresenta una garanzia di reti in cadetteria. Nella scorsa stagione a Brescia ha totalizzato 3 reti in 25 presenze. Secondo indiscrezioni di mercato, la dirigenza biancazzurra avrebbe fatto più di un sondaggio per la stella della Nazionale Under 20 della LegaPro Stefano Giacomelli. Di proprietà del Foligno il giovane attaccante di Spoleto si è imposto nell'ultimo campionato di Prima Divisione siglando ben 13 gol che gli sono valsi il titolo di titolo di miglior attaccante Under 20 della LegaPro.

Il vero obiettivo biancazzurro resta Salvatore Bruno, più di Davide Moscardelli. Sia Bruno che Moscardelli guadagnano cifre importanti (entrambi viaggiano sui 380 mila euro annui) ma, mentre il primo è svincolato, per l'attaccante nativo di Monsk occorre trattare anche con il Piacenza che pretende 500 mila euro.

L'attaccante napoletano ex Modena, dato comunque molto vicino ad accordarsi con il Livorno di Spinelli, sarebbe l'attaccante ideale per gli schemi di Di Francesco: non solo un gran cannoniere ma anche centravanti capace di far salire la squadra e dialogare con i compagni.

Per rinforzare in maniera consistente la zona centrale di centrocampo, che al momento conta solo di Tognozzi, Cascione e del giovane Zappacosta, dato che Dettori è considerato praticamente un esterno, restano in piedi le candidature di Carlo Luisi e Davide Carrus.

Continua anche la ricerca di un portiere capace con Pinna di reggere le pressioni e le 42 partite di serie B: il nome più caldo è quello di Miachael Agazzi (Cagliari).

Ieri, intanto, primo doppio allenamento per i biancazzurri al campo sportivo di Roccaraso. I 30 calciatori a disposizione di Di Francesco hanno effettuato un circuito di tonificazione muscolare degli arti superiori e inferiori con esercizi specifici di prevenzione.
La squadra, suddivisa per gruppi, è stata poi impegnata in un lavoro organico consistente in più serie di corse con variazione di ritmo.
L'allenamento è proseguito con delle esercitazioni di tecnica individuale e per concludere esercitazioni di riallineamento posturale.

Nella seduta del pomeriggio, dopo il riscaldamento tecnico individuale, si è lavorato sul possesso palla a campo ridotto a tre squadre; poi partitella a campo ridotto 70x40 a obiettivi: verticalizzazione obbligatoria, poi con due tocchi, tre tocchi e passaggio libero.

TUTTO IL CALCIOMERCATO DEL PESCARA

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento