rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Calcio

L'Under 17 del Delfino Curi Pescara promette bene

La squadra del mister Marco Schipa gioca nel girone C contro le avversarie teramane: in campo con un gruppo sotto età (tutti 2006). "Un gruppo in crescita continua, il campionato è difficile, ma l'obiettivo è prepararci per l'ingresso nel calcio dei "grandi" che si avvicina"

Un gruppo promettente e in continua evoluzione, tecnica, tattica e fisica. I ragazzi della Curi Pescara Under 17 (sotto età, tutti 2006) sono impegnati nel difficile girone C del campionato regionale, quello teramano, ma dimostrano già di avere prospettive importanti.

Dopo quattro giornate, due vittorie e una sconfitta (e il turno di riposo già osservato) per i ragazzi di Marco Schipa, che domani contro l’Alba Adriatica in casa (ore 15.30 a Miglianico) nella quinta di andata vogliono riprendere il cammino di crescita da affrontare in questa stagione.

“Stiamo vivendo un campionato un po’ strano, con squadre che corrono sotto tutti i punti di vista, come il Pineto, e altre che sono in difficoltà dopo il Covid e stanno ripartendo piano piano. Ogni settimana ci misuriamo con delle incognite. Noi giochiamo sotto età con tutti 2006: rispetto alle altre, che giocano con gruppi composti interamente o quasi da 2005, soffriamo a livello fisico, ma le potenzialità di questo gruppo sono enormi”.

Le difficoltà maggiori per i ragazzi di Schipa sono proprio legate alla data di nascita dei ragazzi: “Nell’Under 17 ci si avvicina ai campionati adulti, il fisico conta molto. E’ un gioco diverso rispetto alle categorie inferiori. Noi siamo ancora bambini dal punto di vista fisico e del gioco, e anche dell’esperienza, ma a livello tecnico abbiamo ragazzi davvero bravi, che probabilmente meritano altri palcoscenici”.

Per i 2006 si avvicina il grande salto nel calcio dei grandi: “Se dovessero fare bene, come risultati e crescita personale, i ragazzi potrebbero vedere aprirsi anche delle porte importanti. Lo sanno, ma ripeto ogni giorno che serve tanta abnegazione e sacrificio. Devono avere la voglia di diventare in fretta adulti e mettersi in discussione ogni giorno”.

Schipa al lavoro per migliorare anche la preparazione tecnico-tattica dei ragazzi del 2006: “I principi di gioco sono importanti nel settore giovanile. Fase di possesso, fase di non possesso, costruzione del gioco dal basso, manovra e sviluppo, finalizzazione. Il modulo è una questione relativa: se sai come muoverti in campo, puoi giocare con qualsiasi sistema di gioco. Lavoriamo per settori, difesa, centrocampo e attacco, ma sempre per principi di gioco. I miei ragazzi sono molto disponibili e ricettivi. E sono molto intelligenti, ma si vede che con loro si può ancora molto di più di quello che stiamo facendo oggi”.

La rosa dell’Under 17 Curi Pescara

Portieri: Agresta Luca, Costanzo Edoardo;

Difensori: Menna Federico, Ceroni Nicolò, Di Stanislao Massimo, Fizzani Francesco, Federico Antonio, Mascitelli Alessandro, Bronzi Luca, Loreto Matteo, Di Tanna Federico;

Centrocampisti: Panzera Mattia, Tatozzi Camillo, Spinelli Claudio, D'Arcangelo Rocco, Cinquino Alberto;

Attaccanti: Gambone Daniele, Cecamore Lele, Tondo Samuele, Tenaglia Antonio, Ferrante Massimo, Shyti Andi, Di Giovanni Christian.

Allenatore: Marco Schipa; assistente tecnico: Daniele Di Natale; preparatore atletico: Andrea Della Cioppa.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'Under 17 del Delfino Curi Pescara promette bene

IlPescara è in caricamento