rotate-mobile
Mercoledì, 19 Gennaio 2022
Calcio

Falco lancia Il Delfino Curi Pescara verso la salvezza: "Ce la faremo"

Il duttile esterno classe 2001, ex giovanili del Teramo, dopo la vittoria sul Giulianova mette nel mirino la prima sfida del 2022, sabato prossimo a Casalbordino: "Dovremo alzare l’asticella, non so se nel ritorno basteranno 20 punti, come all’andata. Ma siamo organizzati e abbiamo fiducia in noi stessi"

Si scaldano i motori in casa del Delfino Curi Pescara. Da ieri la squadra di Guglielmo Bonati è tornata in campo per preparare la partita della ripartenza dopo la sosta natalizia. L’ultimo match del 2021 era stato da incorniciare per i pescaresi: vittoria per 2 a 1 contro la big Giulianova all’antistadio Flacco. Il modo migliore per darsi gli auguri e restare agganciati alla salvezza.

Oggi i ragazzi di Bonati sarebbero salvi, anche se quintultimi, con 23 punti e grazie al vantaggio nello scontro diretto sulla Bacigalupo Vasto Marina.

Dopo il successo sul Giulianova, i ragazzi del Delfino Curi hanno anche compiuto un gesto di amore e solidarietà non comune: rappresentati da Daniele Lupo e Lorenzo Falco, i giocatori hanno donato ai piccoli pazienti dell’Agbe giocattoli e regali per il Natale.

L’esterno mancino di centrocampo, classe 2001, ancora emozionato per aver vissuto un momento così toccante: “E’ stata una bellissima esperienza. Conoscere queste situazioni aiuta a crescere e capire tante cose. Sono contento, al pari dei miei compagni, di aver fatto questo piccolo gesto”, le sue parole dopo la visita all’associazione che si occupa dei bambini emopatici ricoverati nell’ospedale di Pescara.

L’ex Teramo Falco ha vinto il suo “derby” contro il Giulianova: “E’ stata una partita bellissima, anche fuori dal campo, con tanti tifosi giuliesi sugli spalti. Gli abbiamo soffiato quattro punti tra andata e ritorno. Ma l’ultima prima di Natale è stata una delle migliori partite da quando gioco con questa squadra”.

Tre punti pesantissimi per restare in corsa per la salvezza diretta. Ma adesso restano quindici gare per blindare il posto in Eccellenza: “Dovremo alzare l’asticella, non so se basteranno altri 20 punti, come all’andata. Ma siamo organizzati, abbiamo fiducia in noi stessi e vedremo cosa sapremo raccogliere nel 2022”.

Bonati ha già iniziato a caricare e preparare la squadra per il ritorno in campo: “Il mister per noi è molto importante – spiega Falco, 1 gol segnato finora in campionato – , ci aiuta a stare in campo sempre con attenzione e carica massime, dal primo al novantesimo. Difficile trovare un motivatore migliore di lui”.

Il 2022 mette davanti subito due partite fondamentali: la trasferta a Casalbordino il 9 gennaio e poi la sfida casalinga contro il Pontevomano, il 16. “Siamo concentrati sulla prossima di campionato, speriamo che vada tutto bene e che giri tutto dalla nostra parte. Ripeto, sono fiducioso per me e per la squadra”.

Si riparte dall’ottimismo del folletto pescarese, sempre pronto a cambiare pelle per il bene della squadra: esterno, mezz’ala o attaccante, Lorenzo Falco con i suoi 165 centimetri e la sua grande rapidità abbinata alla tecnica, è pronto a spingere il suo Delfino Curi verso la salvezza.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Falco lancia Il Delfino Curi Pescara verso la salvezza: "Ce la faremo"

IlPescara è in caricamento