rotate-mobile
Sabato, 4 Dicembre 2021
Calcio

Il Delfino Curi Pescara-Virtus Cupello 3-0, ritorno al passato vincente per Bonati: sintesi e tabellino

La formazione pescarese torna a giocare una partita di Eccellenza all'antistadio vent'anni dopo l'ultima volta. Il tecnico all'epoca era in campo e il prof Chiacchiaretta era l'allenatore. E nella sua vecchia casa, la squadra ritrova la vittoria dopo quattro turni

Ritorno al passato vincente per Guglielmo Bonati e Gianni Chiacchiaretta. Dopo circa vent'anni, la Curi torna a giocare una partita di Eccellenza all'antistadio di Pescara. E lo fa vincendo contro una delle grandi del campionato, la Virtus Cupello, con un secco 3 a 0.
La vittoria più larga di questo primo scorcio di stagione (che torna dopo quattro turni di astinenza) per i pescaresi arriva proprio nella loro vecchia e storica casa (quando non c'era il sintetico, ma un fondo in terra). L'ultima volta, però, Bonati era in campo come centrocampista e Chiacchiaretta era l'allenatore.
Questa sera erano entrambi in panchina a telecomandare un manipolo di giovani di belle speranze capace di prendersi tre punti pesantissimi per tenere a distanza la quintultima (Sambuceto) con sei lunghezze di vantaggio preziosissime.

LA PARTITA

I pescaresi partono subito forte e ci provano a più riprese, fino al gol del vantaggio che arriva al minuto 17 quando Paolilli sfrutta un corner per i suoi e di testa, sul secondo palo, deposita in rete per l'1-0. 
Una prima frazione di chiara marca bianc-rosso-azzurra, al ventinovesimo spizzata di Gobbo, Lupo! Parata di Di Vincenzo. Poco più tardi, Gobbo mette un interessantissimo cross dalla destra per Massa che da ottima posizione non riesce a concludere a rete. Poco più tardi, prima occasione per gli ospiti, Colitto scatta sul filo del fuorigioco, serve Margagliotti che in girata non trova la porta. 
Con le immagini di Simone Luciani, nella ripresa al terzo ancora Margagliotti, Calore para facilmente. Poi Ruzzi di prima intenzione, palla out. 
Al ventunesimo snodo chiave dell'incontro, Falco elude la trappola del fuorigioco, si presenta a tu per tu con Di Vincenzo che prima di essere saltato lo stende. Punizione dal limite e rosso per l'estremo ospite. Il susseguente piazzato, termina di poco alto sulla traversa. E' un Delfino travolgente, tre minuti più tardi, Falco prolunga con la testa una rimessa laterale e beffa il giovanissimo Di Giacomo sul secondo palo. 2-0 e match assolutamente in discesa per gli uomini di Bonati che nel finale prima cercano il tris con Di Giovacchino che arriva a tu per tu con Di Giacomo ma viene bloccato, sulla ribattuta tiro a botta sicura Di Stefano con la retroguardia cupellese che spazza sulla linea, poi lo trova con Di Stefano che vola in contropiede e con un pallonetto bissa la rete di domenica scorsa a Penne. Termina dunque così, un Delfino che torna a vincere a discapito di un Cupello in crisi di risultati. Il Delfino Curi Pescara-Cupello 3-0.Nel posticipo dell'undicesimo turno di Eccellenza, è Il Delfino Curi Pescara a gioire, tre reti al Virtus Cupello e vittoria che torna dopo ben quattro turni. Decisive le marcature di Paolilli nella prima frazione, Falco e Di Stefano nella seconda. 
I pescaresi partono subito forte e ci provano a più riprese, fino al gol del vantaggio che arriva al minuto 17 quando Paolilli sfrutta un corner per i suoi e di testa, sul secondo palo, deposita in rete per l'1-0. Non c'è solo il gol a legittimare un primo tempo domincato. Lupo sfiora il bis e Gobbo anche. Ma al riposo è tutto ancora aperto.
Episodio chiave al 21' della ripresa: Falco si presenta a tu per tu con Di Vincenzo che prima di essere saltato lo stende, facendosi espellere. La Curi raddoppia dopo pochi minuti: Falco prolunga con la testa una rimessa laterale e beffa il giovanissimo Di Giacomo sul secondo palo.
Il tris pescarese con Di Stefano che vola in contropiede e con un pallonetto bissa la rete di domenica scorsa a Penne. Termina dunque così, un Delfino che torna a vincere a discapito di un Cupello in crisi di risultati.

IL TABELLINO

Il Delfino Curi Pescara: Calore, Paolilli (27'st Sabatini), Gobbo (27'st Di Stefano), Giannini, Lupo, Polletta, Falco (26'st Cozzi), Rosini (35'st Tamborriello), Marzucco, Palmaricciotti, Massa (10'st Di Giovacchino). A disp.: Santoro, Demurtas, Starnieri. Allenatore Bonati 

Virtus Cupello: Di Vincenzo, Racciatti, Caniglia, Ruzzi, Felice, Cardinale, Conti, Tafili (37'st Donatelli), Margagliotti (21'st Di Giacomo M.), Colitto, Troiano (45'st Di Ninni). A disp.: Torricella, Scopa A., Scopa F., Di Giacomo L., Berardi

Reti: 17'pt Paolilli, 25'st Falco, 47'st Di Stefano

Arbitro: Di Caro di Chieti (D'Orazio-Di Berardino, Teramo)

Note: ammoniti Felice, Paolilli, Falco, Caniglia; espulso Di Vincenzo al 21'st; recupero: 1'pt, 5'st.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Delfino Curi Pescara-Virtus Cupello 3-0, ritorno al passato vincente per Bonati: sintesi e tabellino

IlPescara è in caricamento