menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Crotone-Pescara 0-2, le pagelle dei biancazzurri

Vista dalla nostra parte, la vittoria è netta ma non per questo inappuntabile: squadra più mobile e vivace contro un avversario davvero modesto

FIORILLO: Ci mette la firma anche in questa occasione con un paio di interventi degni del miglior portiere della serie B, a detta di molti. Si candida autorevolmente a nuovo Sindaco di Pescara. VOTO: 7

CIOFANI: Tutte le volte che è stato chiamato in squadra non ha mai disatteso le aspettative. Si prospetta un impiego maggiore da qui alla fine del campionato. Del Grosso lo sa. VOTO: 7

CAMPAGNARO: Preferito a Gravillon, gioca d'esperienza una partita strepitosa. Nel secondo tempo, con la difesa meglio registrata, spadroneggia da vero leader. Hugo, talon de Dios. VOTO: 7,5

SCOGNAMIGLIO: Lotta con i denti e con le unghie a tal punto da strappare la maglia a Spolli. Giganteggia nella propria area di competenza. Deve cercare di essere meno irruento. VOTO: 7

BALZANO: Nel nuovo modulo non trova spesso il modo di svariare sulla fascia e si concentra maggiormente sulla fase difensiva. Si stanca di meno e resta lucido per tutta la gara. VOTO: 6,5

MEMUSHAJ: Dinamico, propositivo, rapido. Più volte però sceglie l'appoggio di prima finendo per regalare palla agli avversari. Ma poi la recupera e tutto finisce lì. VOTO: 7

BRUGMAN: A metà campo, in tre contro cinque, emerge la visione di gioco del capitano biancazzurro, agevolato da Marras che spaziando dietro le punte gli offre diverse soluzioni. VOTO: 7

CRECCO: Ha una naturale predisposizione a giocare da esterno, ma si allinea bene con i due compagni di reparto e si inserisce in velocità nelle ripartenze. Non male. VOTO: 7

BRUNO (dall'80°): Giocatore di rottura, chiamato a difendere il risultato con un gioco più ostruzionistico che di manovra. Da buon mastino di centrocampo, rispetta le consegne. VOTO: 6,5

MARRAS: Tatticamente non si discute. Forse questo ruolo non è tagliato su misura per lui, ma lo interpreta con sagacia limitando però troppo le incursioni. VOTO: 6

SOTTIL (dall'86°): Esordio con crack muscolare al primo affondo. Stringe i denti e per colpa di questa limitazione fisica disperde la clamorosa occasione per fare il terzo gol. VOTO: 6

MANCUSO: Gioca per la squadra, confermandosi elemento indispensabile. Bravissimo anche come uomo assist. La verticalizzazione per Monachello è perfetta nei tempi e nei modi. VOTO: 7

MONACHELLO: Un fulmine di guerra che colpisce a freddo, indirizzando la partita nel verso giusto. Cresce l'intesa con Mancuso e Marras. L'evoluzione del calcio. Dal vecchio "W-M" al tridente "M-M-M". VOTO: 7

GRAVILLON (dal 71°): Il grande escluso a sorpresa dimostra di saperci fare anche con la difesa schierata a cinque. Che sia centrale o terzino, per lui un posto ci sarà sempre. VOTO: 6,5

PILLON: Una squadra che punta a restare al vertice deve imparare ad essere più spregiudicata. Equilibrio, ok. Basta che non si trasformi in difensivismo ad oltranza. VOTO: 6,5

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento