Venerdì, 14 Maggio 2021
Pescara calcio

Cosenza-Pescara 3-0, è notte fonda per il Pescara (che sbaglia anche un rigore)

Bisognava cercare di vincere per rimanere quantomeno aggrappati al treno dei play out, e invece oggi si è consumata la resa definitiva della squadra biancazzurra

L'esultanza dei giocatori del Cosenza

Cosenza-Pescara termina 3-0 e adesso è davvero notte fonda per i biancazzurri, che riescono a sbagliare anche un rigore. La gara giocata in trasferta, allo stadio Gigi Marulla, mostra un risultato impietoso: in terra calabrese bisognava cercare di vincere per rimanere quantomeno aggrappati al treno dei play out, e invece oggi si è consumata la resa definitiva della squadra di Grassadonia, totalmente incapace di imporsi e di reagire.

Cosenza-Pescara: la cronaca

Il match si mette immediatamente male: è appena il 6' quando Tremolada insacca su calcio di punizione da 30 metri segnando la rete del vantaggio. La traiettoria è imprendibile per Fiorillo, e così il punteggio si sblocca subito in favore del Cosenza. Ma non è finita qui. Passano soltanto due minuti, e all'8' i padroni di casa hanno già raddoppiato: Carretta mira in diagonale verso il secondo palo e fa goal.

Al 32' Tremolada sigla la sua personale doppietta con una gran conclusione di sinistro su cui ancora Fiorillo non può fare niente. Siamo a poco più di mezz'ora dall'inizio e il passivo per gli ospiti è già pesante. Come se non bastasse, al 33' viene anche espulso per proteste il team manager Andrea Gessa.

Nel secondo tempo, al 62', gli abruzzesi falliscono il penalty assegnato da Marinelli dopo un fallo di Ba su Giannetti: dal dischetto va Machin, che si fa parare il tiro e spreca dunque una preziosa occasione. Non succede più niente, e al 94' l'arbitro fischia la fine dell'incontro. Ormai è inutile nascondersi: il Delfino ha un piede in Serie C. E il dispiacere è enorme.

Cosenza-Pescara: il tabellino

COSENZA (3-4-1-2): Falcone; Antzoulas, Idda, Legittimo; Corsi, Kone, Ba, Crecco; Tremolada; Carretta, Gliozzi. A disp.: Saracco, Matosevic, Antzoulas, Schiavi, Tiritiello, Bouah, Kone, Vera, Sacko, Trotta, Bahlouli, Sueva. All. Occhiuzzi.

PESCARA (3-5-2): Fiorillo; Sorensen, Guth, Scognamiglio, Bellanova, Masciangelo; Rigoni, Valdifiori, Machìn; Odgaard, Giannetti. A disp.: Radaelli, Maistro, Volta, Bocchetti, Nzita, Dessena, Tabanelli, Capone, Galano, Vokic, D’Aloia, Ceter. All. Grassadonia.

Arbitro: Marinelli di Tivoli.

Reti: Tremolada 6' pt e 31' pt, Carretta 8' pt

Recupero: 3' pt, 4' st 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cosenza-Pescara 3-0, è notte fonda per il Pescara (che sbaglia anche un rigore)

IlPescara è in caricamento