Sabato, 31 Luglio 2021
Pescara calcio

Cittadella - Pescara: le pagelle

Marcature lente. Poca reattività e idee scarse. Terminale offensivo inesistente. Inutile farsi illusioni. Il 4-3-3 proposto da Zauri non ha niente a che vedere con il gioco spumeggiante

FIORILLO: Sui gol presi avrebbe potuto anche rimediare, ma stavolta non ha messo in mostra l'istinto e lo scatto felino dei tempi migliori. Il terra-aria di Diaw gli è passato praticamente tra le mani. VOTO: 5,5

BALZANO: Penalizzato dall'infortunio, termina anzitempo la partita. Prima dell'uscita forzata si era espresso con una certa vitalità. Gioca però in maniera troppo rude. Chi la fa, l'aspetti. VOTO: 6

ZAPPA (dal 45°): Entra bene in partita nascondendo bene la tensione del debuttante. Con la squadra falcidiata e l'infermeria al collasso troverà sempre maggiore spazio. Ispira fiducia. VOTO: 6

DRUDI: Legge sempre in ritardo le situazioni di gioco, non contrasta e perde ogni duello fisico. Giocatore fragile e poco deciso. Cosa succederà quando avrà di fronte un vero ariete da area di rigore ? VOTO: 5,5

SCOGNAMIGLIO: Anche lui non è stato di esempio per il suo compagno di reparto. Solitamente ci aveva abituato ad un gioco maschio e dominante. Ha il freno a mano tirato. VOTO: 5,5

MASCIANGELO: Dall'inizio di campionato che ci si aspetta da lui una prestazione davvero convincente. Gli manca sempre qualcosa che possa garantire sicurezza e continuità. Non ci siamo. VOTO: 5,5

INGELSSON: Messo lì, allo sbaraglio. Un pesce fuor d'acqua. Ha proprio l'aria dello straniero che si è perso e non comprende il linguaggio di chi gli sta attorno. Indecifrabile. VOTO: 5

MEMUSHAJ (dal 67°): La politica del turn over ha privato il Pescara del giocatore più inquadrato del centrocampo. Ha circa mezz'ora a disposizione per mettere ordine, ma il motore gira a vuoto. VOTO: 5,5

KASTANOS: Il mister si ostina a tenerlo lontano dalla linea d'attacco, limitando le sue qualità ed impedendogli di fatto di innescare palloni pericolosi. E' costretto a giocare "alla Bruno". Un insulto tattico. VOTO: 6

MACHIN: In questa occasione si è rivisto il giocatore che conoscevamo. Brillante, a tratti anche raffinato e con un briciolo di iniziativa. Segna anche un bel gol, il che non guasta. VOTO: 6,5

GALANO: Non possiamo pretendere ogni volta che faccia la differenza. Con questo schieramento farà sempre fatica ad imporre il suo gioco. In posizione decentrata le sue caratteristiche vengono snaturate. VOTO: 5,5

BRUNORI: Dopo Vukusic, Jonathas e Cocco pensavamo di aver visto tutto il peggio possibile. Questo ragazzo ci induce a ricrederci. E' qualcosa di inspiegabile. Definirlo un centravanti è imbarazzante. VOTO: 4

DI GRAZIA: Nella mediocrità generale lui è tra i pochi che riesce qualche volta ad attirare l'attenzione. Almeno osa talvolta l'affondo e il tiro in porta. Premiato per l'impegno. VOTO: 6

MANIERO (dal 79°): Vista la situazione, alla fine non resta che affidarci a Pippo. Vederlo oggi in campo fa quasi tenerezza. In verità l'alternativa ci sarebbe e si chiama Borrelli. VOTO: 5

ZAURI: Le sue dichiarazioni formulate dopo la gara con l'Entella lasciano intendere che il primo a non crederci sia proprio lui. E' come se volesse già mettere le mani avanti. O cambia registro o cambia mestiere. VOTO: 5

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cittadella - Pescara: le pagelle

IlPescara è in caricamento