Calcio

Calcioscommesse, per il Pescara chiesti 2 punti di penalizzazione

Per il Pescara il procuratore Palazzi della Federazione ha chiesto due punti di penalizzazione, da scontare con il principio dell'afflittività. Il Presidente Sebastiani: "Non patteggiamo"

Per il Pescara, il Procuratore della Federazione Palazzi, nell'ambito dell'inchiesta riguardante il calcioscommesse, ha chiesto due punti di penalizzazione da scontare con il principio dell'afflittività.

La società biancazzurra, dopo aver appurato la richiesta dell'accusa, ha replicato con il Presidente Sebastiani annunciando di non voler patteggiare alcuna condanna, ed anzi, l'attuale presidente ha dichiarato che anche una sanzione economica sarebbe ingiusta per il Delfino.

Pesantissime le richieste per altri club coinvolti nell'inchiesta che, lo ricordiamo, pochi giorni fa ha portato all'arresto del calciatore Mauri, e che vede fra gli indagati anche Antonio Conte.

Per l'Albinoleffe, infatti, sono stati chiesti 27 punti di penalizzazione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Calcioscommesse, per il Pescara chiesti 2 punti di penalizzazione

IlPescara è in caricamento