rotate-mobile
Mercoledì, 21 Febbraio 2024
Calcio

Pescara Calcio, riepilogo operazioni di mercato e nuova rosa biancazzurra

Otto operazioni, 4 in entrata e 4 in uscita, con giallo finale legato a Mesik

Niente fuochi di artificio, nessun colpaccio ma solo operazioni mirate che guardano più al domani che non al presente. Si è conclusa con 4 entrate e 6 uscite, di cui due inerenti giovani delvivaio, la sessione invernale di calciomercato in casa Pescara, che disegna una rosa per mister Zdenek Zeman con un attaccante in più e un centrocampista in meno rispetto a fine dicembre.

L'ultimo giorno di mercato, che si è chiuso alle ore 20 del 1 febbraio in Italia, è stato caratterizzato dal "giallo" Mesik, con lo slovacco alla fine rimasto alla corte di zeman nonostante la corte pressante degli olandesi dell'Heracles (serie A). Nei Paesi Bassi la sessione si chiudeva a mezzanotte, dunque 4 ore dopo rispetto al mercato italiano, e sono state formulate ben 5 proposte, tutte alla fine rispedite al mittente. Ma la ferrea volontà del management biancazzurro ha vacillato. A ora di pranzo l'agente di Mesik ha presentato al management pescarese una prima offerta diel club, per il difensore,: nulla di fatto, anche quando è tornato alla carica con una seconda proposta, migliorativa sul piano economico e che prevedeva un prestito con obbligo di riscatto al verificarsi di determinate condizioni (la conquista del primo punto). Poi altri 3 assalti, con pagamento diluito in due annualità e valutazione comlessiva di 550mila euro, alzando dunque ancora l'offerta anche per anticipare il Venezia che aveva prenotato il giocatore per la prossima estate grazie al lavoro del ds Filippo Antonelli. Al gong della sessione olandese il sospiro di sollievo dei tifosi del Pescara, che hanno realmente temuto di perdere uno dei giocatori più forti in organico.

Questo il riepilogo delle operazioni completate dal Delfino nel mercato di gennaio:

Acquisti: Gasparini (portiere 2002, prestito dal Potenza), Capone (attaccante 2002, svincolato), Sasanelli (attaccante 2004, definitivo dalla Fidelis Andria), Meazzi (centrocampista 2001, definitivo dalla Virtus Entella)
Cessioni: Ciocci (portiere 2002, fine prestito col Cagliari, ora a Pontedera), Manu (centrocampista 2003, prestito al Pineto), Mora (centrocampista 1988, risoluzione e poi trasferimento al Fiorenzuola), Tommasini (attaccante 1998, prestito al Monopoli). Ceduti a titolo definitivo due ragazzi della Primavera: il 2006 Casciano (centrocampista) al Lecce, il 2005 Ndiaye (esterno d’attacco) alla Lucchese.

Ecco la nuova rosa del Pescara:

PORTIERI: Plizzari, Gasparini

DIFENSORI: Pierno, Floriani, Brosco, Di Pasquale, Mesik, Pellacani, Staver, Milani, Moruzzi

CENTROCAMPISTI: Squizzato, Aloi, Franchini, Tunjov, De Marco, Dagasso, Meazzi

ATTACCANTI: Merola, Masala, Cuppone, Sasanelli, Vergani, Cangiano, Accornero, Capone (aggregati al gruppo anche  i giovani Palumbo, classe 2005 e Zeppieri, 2006 che ha esodito tra i grandi contro il Sestri Levante, che faranno la spola tra Primavera e prima squadra).

Adesso per il Pescara si prospetta un febbraio di fuoco a partire dal derby col Pineto per dare la caccia a quel terzo posto ora occupato dal Perugia. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pescara Calcio, riepilogo operazioni di mercato e nuova rosa biancazzurra

IlPescara è in caricamento