Venerdì, 19 Luglio 2024
Calcio

Calciomercato Pescara, due nomi caldi a centrocampo

Delli Carri prova a chiudere per Collodel del Siena e Squizzato dell'Inter

Il mercato ruoterà attorno alla liquidità che il Pescara riuscirà ad incassare dalla cessione di Hamza Rafia. Ma non solo. Il ds Delli Carri in questi giorni è un vulcano di idee e contatti, per ogni reparto del campo. Manovre avviate a fari spenti, che gradualmente vengono alla luce in queste ore, per chiudere operazioni low cost e di assoluto vantaggio per il club biancazzurro. La prossima potrebbe riguardare il centrocampo e un’idea nata già un anno fa: la mezzala Riccardo Collodel, 25 anni da compiere, ex Cremonese. Il 24enne l’estate scorsa era sul punto di approdare in riva all’Adriatico, ma la società lombarda alla fine preferì cederlo a titolo definitivo al Siena (accordo fino al 2026) piuttosto che mandarlo di nuovo in prestito, a Pescara. I toscani adesso rischiano di restare (ancora una volta) fuori dal professionismo, avendo presentato documentazione incompleta per l’iscrizione alla prossima serie C. Se la Covisoc dovesse escludere i bianconeri, Collodel si ritroverebbe svincolato. A quel punto, Delli Carri sarebbe pronto a fargli firmare un contratto con il Delfino, della stessa durata di quello che il calciatore aveva già in corso con il Siena, quindi per altre tre stagioni. Con Collodel, Zeman avrebbe la mezzala ideale per il calcio e per il programma del club, ovvero prendere giocatori di forza e centimetri, ma anche di qualità.

Mentre si raffredda la pista Tunjov con la Spal (accordo fatto con il centrocampista offensiva estone, ma restano in ballo le commissioni agli agenti), a centrocampo avanza con forza anche la candidatura di Niccolò Squizzato, il giovane play di proprietà dell’Inter, classe 2002, da tempo nel mirino di Delli Carri. Reduce da una buona stagione con il Renate, il 21enne lombardo è in cima alla lista del ds. Non dovrebbero esserci ostacoli per il suo prestito con diritto di riscatto in biancazzurro nella prossima stagione. Il suo arrivo un chiaro indizio sul possibile addio di Palmiero nelle prossime settimane. Trovato un accordo di massima con il Pineto per il prestito di Germinario, dei centrocampisti attualmente sotto contratto con il Pescara, l’unico in odore di conferma sembra essere quindi Salvatore Aloi.

Tutto fatto per l’arrivo di Lucchesi dalla Fiorentina, che riceverà come contropartita alcuni giovani 2008 del vivaio biancazzurro. Si complica la permanenza di Merola: all’Empoli stanno bussando diversi club di serie B, e il giocatore – che gradirebbe lavorare ancora con Zeman – vacilla di fronte alla chance di giocare con continuità nella categoria superiore, dopo l’esperienza poco fortunata di Cosenza, nella prima parte della passata stagione. Non è un caso che Delli Carri, parlando di lui, abbia detto: “Fino a quando non vedo la firma, meglio continuare a guardare anche altro…”, segno che l’operazione dell’acquisto del cartellino dell’esterno offensivo campano non è un affare dall’esito scontato.

Questione portiere: Plizzari al momento non è sul mercato, e non verrà ceduto se non nel caso in cui sia lui stesso a chiedere di andare via. Con lui potrebbe restare D’Aniello, in scadenza a fine mese. A Sommariva, invece, bisognerà trovare una sistemazione. Ad oggi la società sarebbe alla ricerca di un solo portiere.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Calciomercato Pescara, due nomi caldi a centrocampo
IlPescara è in caricamento