rotate-mobile
Giovedì, 30 Giugno 2022
Calcio

Il futuro del Pescara per il re del mercato Ciro Venerato: "Il ritorno di Zeman? Non ci sono i presupposti"

Il giornalista di Raisport, ormai pescarese d'adozione, pronto per la nuova stagione della Domenica Sportiva estiva su Raidue da domenica prossima. Anni di scoop clamorosi, ma anche di notizie sul Delfino. "La cessione? Sebastiani venderà inizialmente solo una parte delle quote, restando operativo"

Il futuro del Pescara è ancora una nebulosa, una matassa da sbrogliare. Abbiamo chiesto al "re del mercato" di Raisport, Ciro Venerato, un punto della situazione in casa biancazzurra.  “La cessione del Pescara? Sebastiani per me vuole vendere davvero, ad un gruppo che possa garantire al club stabilità. Dovendo privilegiare una delle tre cordate, lo farà con quella che gli permetterà di restare dentro inizialmente, con un ruolo apicale, magari anche al cinquanta per cento, per poi andare via lasciando la squadra non in C, ma in un palcoscenico superiore. La volontà di cedere, però, c’è. Ci sono riscontri sulle trattative già avviate e le tante riunioni. La panchina? Con Zauri c’è stima, e anche affetto: il presidente si è pentito di quell’esonero di due anni fa. Non credo che ci sarà un ritorno di Zeman. Il boemo è entrato nella storia, ha regalato uno dei Pescara più belli di sempre. Ma i due si sono lasciati non bene, non c’è la necessaria fiducia. Credo che Sebastiani sia alla ricerca di un nuovo Zeman. La mia idea? Un tecnico che ho conosciuto anche personalmente a casa di Maurizio Sarri, a San Benedetto: Mirko Cudini. Potrebbe essere un profilo giusto, ma al momento è una mia sensazione”. Venerato ricorda anche Massimo Oddo, l’uomo dell’ultima serie A: “Forse deve migliorare forse a livello caratteriale, ma come allenatore per me ha un grande futuro. A Pescara ha fatto vedere un bellissimo calcio, mi dispiace che oggi si ricordi solo zemanlandia…”.

La nuova stagione della DS estiva

Domenica prossima scatterà la nuova stagione della Domenica Sportiva estiva, in onda fino al prossimo 7 agosto, dopo le 23 su RaiDue. Nella trasmissione, condotta da Fabrizio Tumbarello dagli studi di Milano, i riflettori saranno puntati sulle trattative di calciomercato. La voce, il volto e la firma saranno quelle del nostro Ciro Venerato, ormai pescarese d’adozione, al decimo anno nella squadra della DS e ventesimo di calciomercato per Mamma Rai. I suoi migliori scoop hanno coinvolto anche l'Abruzzo, sede in cui è in servizio da 13 anni, con l’arrivo di Zeman in biancazzurro anticipato nell’estate del 2011. Ma anche le firme di Baroni e Gautieri a Lanciano, per citare alcune delle sue notizie più eclatanti.


Venerato è entrato nel cuore degli appassionati di calcio italiani con le anticipazioni clamorose, indiscrezioni frutto di una rete di rapporti unici nel calcio italiano e internazionale. I suoi scoop? Su tutti uno, dei primi di carriera: l’annuncio del ritorno di Lippi alla Juventus nel 2001. Nel giorno in cui Gianni Agnelli comunicò a tutti i cronisti che avrebbe confermato Ancelotti. Lippi era dato dai media ad un passo dal Barcellona, era nel mirino della Lazio di Cragnotti, ma l’ex ct era invece già d’accordo con i bianconeri e fu proprio il cronista napoletano a fiutare il movimento e a dare la notizia prima della concorrenza, smentendo nientemeno che Agnelli. Anche per Sarri al Napoli fu leggendaria la sua anticipazione. L’ex tecnico del Pescara avrebbe dovuto firmare un biennale per il Cagliari dopo l’exploit con l’Empoli in serie A. Anche in quell’occasione, in piena notte, arrivò la soffiata giusta di un noto agente: Sarri era in una suite dell’Hotel Vesuvio, a Napoli, con De Laurentiis per accordarsi e passare sulla panchina dei partenopei. Dopo mezzanotte, al tg sportivo, arrivò lo scoop in collegamento telefonico.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il futuro del Pescara per il re del mercato Ciro Venerato: "Il ritorno di Zeman? Non ci sono i presupposti"

IlPescara è in caricamento