rotate-mobile
Calcio

Pescara, un'altra cessione: ai saluti anche Frascatore

Dopo Borrelli, ceduto anche il difensore scuola Roma, legato al Delfino fino al 2023, si trasferisce a titolo definitivo alla Turris con un contratto biennale

Paolo Frascatore saluta il Pescara: il 30enne difensore scuola Roma, che due giorni fa è diventato papà, non rientrerà in sede per riprendere gli allenamenti con la squadra di Colombo dopo il ritiro di Palena, terminato mercoledì scorso. Ha firmato un contratto biennale con la Turris, società che lo corteggiava da diverso tempo e alla fine lo ha convinto a dire sì e a lasciare il Delfino, dopo aver vestito la maglia biancazzurra in due diverse parentesi (l’anno scorso ha segnato anche due gol in campionato). Frascatore va via avendo un solo anno di contratto ancora davanti con il Pescara e sapendo già, come da comunicazione della società a tutti i calciatori in scadenza nel 2023, che non ci sarebbe stato rinnovo da qui al termine della stagione in riva all'Adriatico.

Si assottiglia la lista dei giocatori in esubero dopo gli addii di Belloni (Potenza), Borrelli (Frosinone) e ora di Frascatore. In partenza restano ancora Rasi, Bocic e probabilmente Ingrosso, che però non rientra più tra gli obiettivi dell’Avellino e adesso potrebbe anche restare, almeno fino a gennaio, se non dovessero arrivare proposte concrete. Stesso discorso per Cancellotti, che dovrebbe giocarsi il posto con Saccani e restare accettando di andare a scadenza il prossimo giugno.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pescara, un'altra cessione: ai saluti anche Frascatore

IlPescara è in caricamento