Calcio

Calciomercato Pescara: Brosco come alternativa a Diamoutene

In casa Pescara si lavora soprattutto sul fronte dismissioni. Il ds Delli Carri, contestualmente all'esigenza di reparire un difensore centrale (Diamoutene resta la prima scelta), ha la necessità di trovare collocazione agli "scarti" di Zeman

In casa Pescara si lavora soprattutto sul fronte dismissioni. Il ds Delli Carri, contestualmente all'esigenza di reparire un difensore centrale (Diamoutene resta la prima scelta), ha la necessità di trovare collocazione ai tanti giocatori che non rientrano nei piani di Zeman.

Alfonso Camorani ha rescisso il contratto che lo legava al sodalizio biancazzurro, mentre Mengoni è appetito da Grosseto, Vicenza e Ternana. Olivi è monitorato con attenzione dal Barletta, mentre vive una fase di stallo l'affare Ganci-Frosinone. In entrata, detto e ridetto di Diamoutene che deve ancora risolvere i cavilli legati alla rescissione con il Lecce, i biancazzurri lavorano anche sulle possibili alternative.

Oltre ad Alberto Cossentino del Novara, nelle ultime ore, è emersa l'ipotesi Riccardo Brosco. Il difensore, classe 1991, è cresciuto nelle giovanili della Roma e si è messo in evidenza nelle ultime due stagioni disputate con la maglia della Triestina.

Fisico statuario, completo tecnicamente, bravo anche in fase conclusiva, Brosco è stato riscattato dalla società alabardata (era in comproprietà con la Roma)ma difficilmente rimarrà nella città della "bora". Su di lui, che già fa parte del gruppo della nazionale Under 21 di Ferrara, hanno messo gli occhi diverse società della cadetteria.

La strada non sembra particolarmente irta di ostacoli e Brosco potrebbe rappresentare davvero il colpo a sorpresa.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Calciomercato Pescara: Brosco come alternativa a Diamoutene
IlPescara è in caricamento