Pescara calcio

Brescia Pescara 0 - 3

Un Pescara irresistibile centra la seconda vittoria stagionale fuori dall'Adriatico e balza al quarto posto in classifica. A decidere la gara una doppietta di Immobile e un gol di Insigne

Ciro Immobile

Un Pescara da sogni domina il Brescia in trasferta, sfata il tabù Bentegodi e vola a quota 19 punti, al quarto posto in classifica.

Zeman manda in campo la formazione annunciata alla vigilia. In attacco rientra Insigne con Immobile e Sansovini, mentre in difesa tocca al rientrante Romagnoli comporre con Brosco l'argine centrale a protezione di Anania. Sulle corsie esterne Balzano rileva Petterini a sinistra, mentre a destra gioca Zanon. Centrocampo confermato con Gessa, Togni, Cascione. Anche Scienza manda in campo la formazione anticpata da media e giornali. Dopo i primi venti minuti con il Brescia che sciupa diverse buone opportunità prima con Jonathas e poi con El Kaddouri, è il Pescara a prendere in mano la partita e a regalare giocate, verticalizzazioni e triangolazioni in vero stile Zeman. Il tridente offensivo gioca una gara sontonuosa con Immboile e Insigne ancora sugli scudi. Per il centavanti scuola Juve una doppietta che vale lo scettro dei bomber della B con 8 reti.

MATCH Davanti a circa seimila spettatori sono i padroni di casa a partire forte e a creare inizialmente le occasioni migliori da rete. Al 2', su servizio dalla destra di Juan Antonio, Feczesin alza il destro da ottima posizione. Tra il 18 e il 21' è il marocchino El Kaddouri ad avere in due circostanze la palla buona, ma il risultato non cambia. La prima vera occasione da rete per i biancazzurri arriva al minuto 28 con Sasnovini, il cui tiro, su assist perfetto di Cascione, è sventato con un prodigio dal giovane Leali.

A questo punto il Pescara ci crede e, dopo un altro tentativo di Sansovini, arriva il capolavoro di Ciro Immobile. Il centravanti scuola Juve scarta tutta la difesa del Brescia e con un preciso diagonale di destro fredda un incolpevole Leali. Gol da vedere e rivedere. Allo scadere, minuto 47, arriva il raddoppio del delfino. Leali è prodigioso a deviare sul palo un bel sinsitro a giro di Sansovini, ma dopo il tocco del legno è ancora Immobile a infilare la porta sguarnita dei padroni di casa. Ad inizio ripresa il Brescia abbozza una reazione, ma il Pescara gioca un gran calcio e sfiora il gol a ripetizione.

Al 18' della ripresa Maniero, entrato al posto di Immobile verticalizza splendidamente per Insigne che con un destro chirurgico fredda per la terza volta Leali e fa calare il gelo sul Rigamonti. Dopo 29 il Pescara torna a vincere sul campo del Brescia e lo fa nel modo più bello possibile: in stile Zeman

LA SVOLTA DEL MATCH La doppietta di Immobile. L'attaccante biancazzurro fa quello che non fanno Jonathas e Feczesin: gol. Il primo è un'autentica perla da far vedere ai nipotini.

LE INTERVISTE DEL DOPO GARA

Zeman: "Abbiamo disputato un grande gara. In settimana abbiamo lavorato bene ed ero sicuro che i miei non avrebbero sbagliato approccio. Siamo stati superiori in tutto, in particolare sul piano del ritmo. Nessuna vendetta di Zeman comunque. A Brescia sono stato nel 2006 ma le cose non sono andate nel verso giusto".

TABELLINO

Brescia (4-3-1-2): Leali; Zambelli, De Maio, Berardi, Daprelà; El Kaddouri (23′ st Vass), Salamon (13′ st Paghera), Budel; Juan Antonio; Jonathas, Feczesin (13′ st Maccan). All. Scienza

Pescara (4-3-3): Anania; Balzano, Brosco, Romagnoli, Zanon; Gessa (27′ st Soddimo), Togni, Cascione; Sansovini (27′ st Konè), Immobile (17′ st Maniero), Insigne. All. Zeman

PAGELLE BRESCIA PESCARA

LA PARTITA VISTA DAGLI AVVERSARI

 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

IlPescara è in caricamento