Calcio

Bomba carta a Sebastiani, si esaminano i video delle telecamere e i residui del petardo

Gli investigatori stanno visionando le immagini per cercare di acquisire elementi utili alle indagini. Domenica scorsa non ci sono stati danni, ma lo scoppio ha svegliato le persone che abitano nella palazzina

Gli investigatori stanno esaminando le immagini delle telecamere interne ed esterne installate nell’abitazione di Daniele Sebastiani per cercare di acquisire elementi utili dopo che un petardo di grosse dimensioni, simile a una rudimentale bomba carta, è stato lanciato intorno alle 23 di domenica nel recinto del presidente del Pescara.

Subito sono intervenuti gli agenti della Volante e poi della Digos che hanno avviato le indagini. Residui del petardo sono stati sequestrati dai poliziotti per essere analizzati. Non ci sono stati danni, ma lo scoppio ha svegliato le persone che abitano nella palazzina.

Nella notte fra il 6 e il 7 febbraio scorsi alcune persone, poi risultate vicine alla tifoseria pescarese non organizzata, avevano incendiato due auto del patron sempre all’interno della villetta in viale Riviera Nord. Per quell’episodio sono state indagate tre persone, altre due sono in via di identificazione. Sebastiani è da tempo nel mirino degli ultras che contestano la società, disertando le gare casalinghe della squadra, già matematicamente in B.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bomba carta a Sebastiani, si esaminano i video delle telecamere e i residui del petardo

IlPescara è in caricamento