Calcio

Bologna-Pescara 1-1: il Delfino conquista il primo punto stagionale

Grazie al gol capolavoro di Quintero e alle prodezze di Pellizzoli, il Pescara di Stroppa agguanta un punto al Dall'Ara contro il Bologna di Gilardino e Diamanti e lascia la casella zero della classifica

Dopo tre sconfitte consecutive il Pescara di Stroppa raccoglie il primo punto del proprio campionato. A Bologna, con un 4-3-3 inedito per caratteristiche degli interpreti, con Quintero dirottato sulla corsia di destra per sfruttare il rientro sul sinistro, il Pescara con una partita tutta cuore e sostanza riesce a contenere Gilardino e Diamanti e a smuovere la propria classifica. Nonostante l'inferiorità numerica del secondo tempo Cascione e compagni riescono a resistere all'assalto finale rossoblù. Eroi di giornata Quintero, autore della punizione dell'1-1, e Pelizzoli, entrato a freddo per sostituire l'espulso Perin e capace di neutralizzare dal dischetto il mancino di Diamanti.  

IL MATCH Pronti via e un'ingenuità difensiva, l'ennesima di questa prima parte di campionato, costringe il Pescara ad una partenza in salita. Perin con personalità prova a far ripartire velocemente la manovra biancazzzurra servendo Cascione sulla corsia sinistra, Garics anticipa però il capitano biancazzurro, s'invola sulla destra, e serve al centro un cioccolatino per Gilardino, colpevolmente libero in area, che di destro insacca l'1 a 0 rossoblù.

È il nono di gioco e per i tifosi del Delfino arrivati in Emilia si prospetta un'altra domenica amara. I ragazzi di Stroppa però non si scompongono e cominciano a macinare gioco e occasioni. Al 40', con una perfetta punizione mancina da oltre 25 metri, il colombiano Quintero regala il meritato pari ai suoi battendo Agliardi con un sinistro potente e preciso.

Nel secondo tempo la pressione degli uomini di Pioli aumenta e i biancazzurri, con il passare dei minuti, faticano sempre più ad uscire dal proprio guscio. Al 17' della ripresa Diamanti innesca in verticale Gilardino, l'attaccante biellese arriva a tu per tu con Perin che in uscita lo stende in pieno. Per il fischietto di giornata Romeo è rigore, sacrosanto, e rosso per Perin, quantomeno discutibile. Stroppa allora inserisce Pelizzoli al posto di Caprari e incrocia le dita. Dal dischetto Diamanti si fa ipnotizzare dall'ex portiere della Roma scudettata di Capello e la gara rimane in parità fino al termine nonostante il forcing finale dei rossoblù.

TABELLINO

BOLOGNA (4-3-2-1): Agliardi; Garics, Antonsson, Natali, Morleo (82’ Abero); Pulzetti (66’ Gabbiadini), Pazienza, Taïder; Kone (75’ Gimenez), Diamanti, Gilardino. A disposizione: Curci, Cherubin, Motta, Roger Carvalho, Sørensen, Guarente, Pasquato, Perez, Acquafresca. Allenatore: Stefano Pioli.                                                                           PESCARA (4-3-2-1): Perin; Balzano, Cosic, Bocchetti, Modesto (71’ Zanon); Nielsen, Colucci, Cascione (80’ Bjarnason); Quintero, Caprari (64’ Pelizzoli); Vukusic. A disposizione:Capuano, Crescenzi, Blasi, Brugman, Chiaretti, Soddimo, Abbruscato, Celik, Jonathas, Weiss. Allenatore: Giovanni Stroppa

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bologna-Pescara 1-1: il Delfino conquista il primo punto stagionale

IlPescara è in caricamento