rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Calcio

Bilanci Pescara calcio, Sebastiani la spunta su Iannascoli

Il Tribunale dell'Aquila ha rigettato il ricorso contro le irregolarità riscontrare nei bilanci societari del 2015 e 2016

Ha vinto Daniele Sebastiani sul fronte della querelle relativa ai bilanci della società relativi al 2015 e 2016.
Un procedimento giudiziario lungo e estenuante che ha dato tempo e modo al presidente di rivedere alcune incongruenze con Mancinelli, nella sua dettagliata relazione ha definito "gravi irregolarità".

Hanno vinto gli avvocati difensori, capaci di dimostrare l'inesistenza delle accuse mosse dalla Cimmav Spa. nella persona dell'ex amministratore delegato del Pescara Danilo Iannascoli, rimasto socio di minoranza con circa il 27% delle quote societarie.

C'è ancora un altro grado di giudizio che porrà fine a titolo definitivo alla vicenda. Entro 10 giorni verrà presentato un ricorso alla Corte d'Appello dove si tenterà di dimostrare che i buchi di bilancio non furono sanati alla chiusura dell'esercizio di bilancio annuale, ma soltanto al termine del 30 giugno 2017 con l'approvazione di quello corrente.

La sentenza divide l'opinione pubblica che ha seguito la vicenda con particolare coinvolgimento emotivo e che adesso, leggendo le motivazioni del giudice, potrà trarre le proprie conclusioni

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bilanci Pescara calcio, Sebastiani la spunta su Iannascoli

IlPescara è in caricamento