rotate-mobile
Giovedì, 27 Gennaio 2022
Calcio

Bilanci nulli, il Pescara replica alle sentenze del tribunale dell'Aquila

La società annuncia il ricorso in appello contro le decisioni dei giudici riguardo ai documenti approvati nel 2015 e nel 2017

Il Pescara ha risposto alle sentenze del Tribunale dell'Aquila, che hanno dischiarato nulli i bilanci del club del 2015 e del 2017, con un comunicato ufficiale: "Con riguardo alle sentenze del Tribunale di L’Aquila - recita la nota pubblicata dal club sul proprio sito web - , relative ai bilanci 2015 e 2017, la Delfino Pescara 1936 Spa comunica che le stesse saranno oggetto di appello. Riservando alla detta sede i molteplici profili di gravame, giova limitarsi ad osservare sinteticamente quanto segue: 1. Si ritiene che le stesse si pongano in contrasto con quanto sancito dal Tribunale e dalla Corte di Appello di L’Aquila, rispetto alla denunzia ex art. 2409 c.c. che ha già accolto le difese della società, rigettando in pieno il ricorso del socio Cimmav; 2. le previsioni degli amministratori si sono puntualmente avverate, sicché il tempo ha dato ragione ai medesimi; 3. in ogni caso, se si legge la sentenza relativa al bilancio 2017 – in particolare da pag. 10 e ss – si apprende come la stessa affermi, espressamente, che le poste di bilancio sono correttamente e legittimamente iscritte , ponendo, unicamente, un problema (non condivisibile) di descrizione, di una unica posta contabile, che, tuttavia, la sentenza stessa, ha riconosciuto, legittimamente iscritta".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bilanci nulli, il Pescara replica alle sentenze del tribunale dell'Aquila

IlPescara è in caricamento