menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Calcio giovanile: all'antistadio Flacco il Memorial Franco Sinibaldi

La finale tra la D'Annunzio e la Bacigalupo è stata la stessa dell'anno scorso, e simile è stato l'esito, che ha premiato i padroni di casa allenati da Roberto Barbetta: 5-0

Si è disputato ieri, come di consueto, all'antistadio Flacco di Pescara un torneo di calcio giovanile che sta entrando nel cuore degli appassionati. Il “Memorial Franco Sinibaldi” è giunto già alla sesta edizione, come sempre con l'organizzazione della D'Annunzio calcio, di cui Franco Sinibaldi è stato dirigente.

Quest'anno la società biancorossa ha inteso puntare sulla categoria dei Giovanissimi, classi di età 2002 e 2003. Il quadrangolare era composto da Bacigalupo Vasto, Renato Curi Angolana, Virtus Montesilvano e naturalmente D'Annunzio. Nella mattinata si sono disputati i primi incontri e sono scese di campo Renato Curi Angolana-D'Annunzio e Bacigalupo Vasto-Virtus Montesilvano.

La D'Annunzio è riuscita nell'impres di superare per 3-0 la quotata Renato Curi Angolana, mentre la Bacigalupo ha chiuso sul 3-1 il suo match contro la Virtus Montesilvano. Quindi nel pomeriggio è arrivato il momento delle fasi finali, quella del terzo e quarto posto tra la Renato Curi Angolana e la Virtus Montesilvano e la finalissima D'Annunzio-Bacigalupo.

La Renato Curi ha beffato la Virtus sul filo di lana: 3-2 e terzo posto. La finale tra la D'Annunzio e la Bacigalupo è stata la stessa dell'anno scorso, e simile è stato l'esito, che ha premiato i padroni di casa allenati da Roberto Barbetta: 5-0.

Come sempre è stata compilata anche una speciale classifica per i “migliori” (si fa per dire, bravi tutti, a questa età specialmente). Il miglior giocatore è stato Alessandro Fusi della Virtus Montesilvano, il più giovane invece Davide Santone della Bacigalupo. Premio anche all'arbitro della finale, Richard Ivantchikov.

Presenti sugli spalti anche un responsabile locale dell'Aia a visionare l'operato dei giovani arbitri e il quasi 90enne dirigente della Figc Vittorio Di Matteo, ancora in perfetta forma e prodigo di consigli.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento