rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Calcio a 5

Il Pescara Calcio a 5 in scioltezza vola in Final Four

Davvero difficile incontrare il Delfino di questi tempi. Questa volta ne fa le spese la povera Cioli Cogianco, letteralmente frastornata nei primi dodici minuti di gioco dai ritmi vertiginosi imposti dai biancazzurri

Davvero difficile incontrare il Pescara di questi tempi. Questa volta ne fa le spese la povera Cioli Cogianco, letteralmente frastornata nei primi dodici minuti di gioco dai ritmi vertiginosi imposti dai biancazzurri. Il neo presidente Montemurro, presente sugli spalti del PalaRigopiano, deve attendere la prima rete della serata solo 55” di gioco. Canal può subito festeggiare la nascita di Anna Sofia e Nicolò con un destro dalla distanza che sorprende il portiere Tarenzi. Non è ancora scoccato il terzo minuto quando, grazie ad una ripartenza di Borruto, rifinita da Canal sulla sinistra, Leggiero ha la possibilità di battere di piatto sinistro e infilare nell’angolo in alto a destra per la seconda volta il numero uno della Cioli Cogianco.

Ottavo minuto, Borruto difende palla in mezzo a due avversari e dal limite si gira e scaglia un destro sotto l’angolino alto. 3-0 ma il Pescara non molla la presa. Borruto, scatenatissimo, servito lungo a sinistra sembra perdere palla nello spalla spalla con un avversario ma riesce comunque a toccare la sfera e ad aggirare il portiere in uscita. Prima di calciare a porta sguarnita il Cobra viene atterrato da tergo, il rigore è sacrosanto e Cuzzolino lo realizza con con la solita freddezza. L’argentino però non è pago e al 12’ sforna un’altra prodezza, uccellando il portiere fuori dai pali. Cuzzolino avrebbe anche l’occasione di marcare un’altra tripletta, dopo quella inflitta all’Isola due giorni orsono, ma Tarenzi è bravo a deviare il tiro libero calciato dal n. 17 biancazzurro.

A questo punto finalmente i delfini abbassano il ritmo, andando in controllo. Gli ospiti inseriscono il portiere di movimento e si rianimano di quel tanto che permette loro di realizzare una rete con Raubo. Il primo tempo si chiude di fatto qui e la ripresa non aggiunge nulla a una gara ampiamente chiusa. Duarte, però, al 16’ del secondo tempo trova il gol del 6-1, che rende ancor più rotonda la vittoria dei delfini. La fase preliminare della Winter Cup va così in archivio e il Pescara si qualifica per la Final Four, realizzando la bellezza di 14 reti e subendone solo 3 in due gare. 2016 alle spalle, appuntamento a sabato 7 gennaio per la prima di ritorno del campionato, che vedrà i biancazzurri impegnati ancora in casa contro la Lazio.

CIOLI COGIANCO-PESCARA 1-6 (1-5 p.t.)

CIOLI COGIANCO: Tarenzi, Fusari, Brizzi, Pacheco, Fits, Ippoliti, Bertolini, Ruben, Vizonan, Raubo, Basile, Molitierno. All. Alonso

PESCARA: Capuozzo, Caputo, Canal, Borruto, Rosa, Leggiero, Ghiotti, Vitinho, Duarte, Cuzzolino, Azzoni, Chiavaroli. All. Colini

RETI: 0’55’’ p.t. Canal (P), 2’53’’ Leggiero (P), 7’33’’ Borruto (P), 9’10’’ rig. e 12’00’’ Cuzzolino (P), 14’34’’ Raubo (P), 16’05’’ s.t. Duarte (P)

AMMONITI: Leggiero (P), Vizonan (C), Tarenzi (C), Molitierno (C)

ARBITRI: Alberto Vantini (Verona), Leonardo Gaetani (San Benedetto del Tronto) CRONO: Dario Di Nicola (Pescara)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Pescara Calcio a 5 in scioltezza vola in Final Four

IlPescara è in caricamento