Dudù, cuore nerazzurro: “All’Acqua & Sapone mi sento a casa”

Intervista al giocatore 23enne, brasiliano di origini italiane, rivelazione in difesa e ora goleador: “In futuro sogno di giocare nella Nazionale italiana”. Ecco le sue parole: "Con me subiamo meno gol? Può darsi"

Il difensore 23enne Eduardo Alano Farias, per tutti Dudù, brasiliano di origini italiane, è una delle rivelazioni della serie A di calcio a 5, stagione 2019/2020. Ecco l’intervista al giocatore dell’Acqua e Sapone.

“Con me subiamo meno gol? Può darsi, ma credo che il vero motivo sia la crescita della squadra e il frutto del lavoro che ogni giorno facciamo sul campo. Con il passare dei mesi, siamo migliorati tutti insieme. A livello personale, devo dire grazie alla squadra, a Bellarte e alla società. Qui mi sono sentito subito a casa. E con questi giocatori fortissimi, ma anche splendidi fuori dal campo, tutto diventa più facile”.

Anche fare gol è diventato più semplice, dopo la prima doppietta italiana.

“Ci ho provato in tutti i modi fin dalla mia prima partita, la porta avversaria sembrava stregata. Riuscire a segnare, a Latina, è stata una grande soddisfazione. Spero di ripetermi ancora… Voglio migliorare e mi alleno con questo obiettivo. In cosa? Devo limitare un po’ i cartellini gialli, ma è una questione di adattamento. In Brasile, certi falli non me li avrebbero fischiati: c’è più contatto. Sto capendo pian piano il futsal italiano e ogni partita che passa mi sento meglio”.

Ora Dudù ha un sogno: arrivare a giocare nella Nazionale italiana di calcio a 5.

“Sì, un mio grande obiettivo è arrivare in Nazionale italiana. Quando ho saputo che la mia famiglia era di origini italiane, e che avrei potuto giocare in Italia con doppio passaporto, non ci ho pensato due volte e mi sono messo sul volo che mi ha portato qui all’Acqua&SaponeUnigross”.

Ultima domanda: con chi l’Acqua&Sapone dovrà lottare su tutti i fronti?

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Sicuramente con il Pesaro, ma credo anche contro il Rieti. Ma pensiamo a noi stessi, siamo una squadra fortissima e abbiamo i mezzi per vincere”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tenta il suicidio dal viadotto Cerrano della A14: chiusa al traffico l'autostrada, code e disagi

  • Giovane ferito e poi morto a Pescara: oggi l'ultimo saluto ad Alessandro Di Nino

  • Montesilvano si mobilita con una colletta per aiutare la piccola Francesca

  • Minaccia il suicidio dal viadotto Cerrano della A14: salvato giovane di Pianella, gli aggiornamenti

  • Meteo, ultime ore di caldo ed afa anche in Abruzzo e nel Pescarese: le previsioni

  • Eseguita l'autopsia sul ragazzo ritrovato ferito in hotel e poi morto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPescara è in caricamento