rotate-mobile
Lunedì, 22 Aprile 2024
Calcio a 5

Il Futsal Pescara Femminile si arrende alla "bella": lo scudetto al Falconara

Le marchigiane vincono 2 - 0 la terza sfida e conquistano il loro primo tricolore. Non basta una prova d'orgoglio delle biancazzurre, che lasciano il titolo al PalaBadiali, dove l'avevano conquistato proprio un anno fa

Una stagione fa, proprio di questi periodi, l’allora Montesilvano - oggi Futsal Pescara Femminile - sorprese la favorita numero uno per lo scudetto al femminile, il Città di Falconara. Un anno dopo, sono le marchigiane a sventolare il tricolore al PalaBadiali. Il primo della loro storia. Questa volta niente lieto fine per le biancazzurre, sconfitte 2-0 in Gara 3. Falconara completa l’annata perfetta: Supercoppa, Coppa Italia e scudetto. Lacrime e rimpianti per le ragazze di Morgado, dopo la vittoria per 5 a 0 al Palarigopiano in Gara 1 e la festa sfumata a 20'' dalla sirena in Gara 2. Nella bella è stata dura, soprattutto a livello di freschezza atletica, sovrastare le marchigiane, forti di un roster lungo e al completo. E di una Taty stratosferica. Nell'albo d'oro della serie A, le biancazzurre restano ferme a quota 3 scudetti. Ma il poker è solo rimandato.

La partita

Stesso starting five di venerdì per mister Neri, mentre Morgado ritrova Xhaxho (che schiera in corso d’opera) e recupera definitivamente Sestari. Si parte ed è spettacolo, seppur a reti bianche. Tutto fa pensare alla classica “bella” che potrà sbloccarsi solo con un episodio ed è proprio così che va, a favore delle citizens: l’insidioso tiro-cross di Taty viene deviato involontariamente nella propria porta da Coppari, rompendo così l’equilibrio di una partita giocata agonisticamente alla pari. Pari anche il numero dei tiri liberi calciati con Belli e Pereira (e ipnotizzati dai rispettivi portieri) e delle occasioni più limpide, ma all’intervallo sono le citizens a rientrare nello spogliatoio con un pizzico di serenità in più.

Stesso impressionante ritmo nella ripresa, aperta dalla super parata di Dibiase su Belli. Il primo guizzo di 19′ giocati ad un’intensità che non conosce tregua. Saltano gli schemi e comanda l’adrenalina. E’ tutto cuore, adesso: quello di Janice Silva e di capitan Luciani, che prova il bis di testa, poi quello del Pescara che (ri)prova la “remuntada” inserendo Ortega come portiere di movimento. Passano dai piedi di Boutimah i palloni del possibile pari, ma il Falconara si difende con ordine e appena può – ancora con Marta (decisiva con Pato, appena 48 ore fa), mette dentro il bis che scrive la storia a soli 15″ dalla sirena: 2-0 al PalaBadiali. Apoteosi Città di Falconara. Ora sul petto c’è anche lo Scudetto.

Il tabellino


CITTÀ DI FALCONARA: Dibiase, Taty, Marta, Luciani, Dal'Maz, Pandolfi, Praticò, Janice, Fifò, Pereira, Ferrara, Polloni. All. Neri
FUTSAL PESCARA FEMMINILE: Sestari, Soldevilla, Coppari, Belli, Boutimah, Jessika, Borges, Ortega, Guidotti, Xhaxho, Rozo, Esposito. All. Morgado
MARCATRICI: p.t. 11'26" aut. Coppari (F), s.t. 19'45" Marta (F)
AMMONITE: Boutimah (P), Fifò (F)
ARBITRI: Nicola Maria Manzione (Salerno), Dario Pezzuto (Lecce), Daniel Borgo (Schio) CRONO: Fabiano Maragno (Bologna)
NOTE: al 16'11" del p.t. tiro libero di Belli (P) parato da Dibiase (F), 17'51" del p.t. tiro ibero di Pereira (F) parato da Sestari (P)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Futsal Pescara Femminile si arrende alla "bella": lo scudetto al Falconara

IlPescara è in caricamento