Acqua&Sapone, arriva il transfer di Dudù: “Non vedo l’ora di giocare”

Il giocatore sarà così a disposizione di Bellarte già da oggi pomeriggio, quando al Palarigopiano l'Unigross ospiterà la Feldi Eboli. Fischio d'inizio alle ore 18:30, ingresso gratuito: "Sono felicissimo di poter scendere in campo"

Importantissima notizia per l'Acqua&Sapone, in quanto è arrivato il transfer di Dudù: il giocatore sarà così a disposizione di Bellarte già da oggi pomeriggio, quando al Palarigopiano l'Unigross ospiterà la Feldi Eboli. Fischio d'inizio alle ore 18:30, ingresso gratuito e diretta streaming su PmgSport Futsal.

Arbitrano Cursi di Jesi e Zanfino di Agropoli, crono Malandra di Avezzano.

Ecco cosa ha dichiarato Dudù: 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Sono felicissimo di poter scendere in campo, non vedevo l’ora che arrivasse il transfer. Ringrazio tutte le persone che hanno reso possibile il completamento del mio tesseramento, a partire dalla società Acqua&Sapone, che ha avuto la pazienza di attendermi. Voglio aiutare la squadra a raggiungere tutti i traguardi che abbiamo davanti, per ripagare la fiducia di tutti. Sto bene fisicamente, in questo gruppo sono stato accolto benissimo, mi sono ambientato alla perfezione e ho lavorato tanto in questo periodo di attesa per farmi trovare pronto”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Controlli nelle case per verificare se si è residenti: "Non aprite la porta, è una truffa"

  • Coronavirus in Abruzzo, calano i contagi: 52 nuovi casi, i dati aggiornati

  • Coronavirus, altre cinque vittime in Abruzzo: tre sono del Pescarese

  • All'ospedale di Pescara diagnosi in 3 minuti per le polmoniti da Covid19 grazie ad un software donato da Petruzzi

  • Coronavirus, impennata di guariti in Abruzzo: 38 pazienti hanno superato il Covid-19 nelle ultime ore

  • Coronavirus, il medico Staffilano: "Attenzione ai primi sintomi cardiologici post malattia”

Torna su
IlPescara è in caricamento