rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
Basket

La Pescara Basket torna in campo: c'è da giocare il recupero con Campli

Palla a due, al PalaBorgognoni di via Piane Nocella a Campli, alle ore 20. Arbitreranno l’atteso incontro i signori Marco Pratola di Francavilla al Mare e Giammario Mignogna di Chieti

Tutto d'un fiato. La Pescara Basket non ha tempo per rilassarsi e, soprattutto, per godersi la netta vittoria di domenica scorsa in casa ai danni dell’Air Basket Termoli. Anzi. Archiviato già quell'importante successo, bisogna concentrarsi sul prossimo, imminente impegno del campionato di Serie C Gold: domani, 23 febbraio, i ragazzi di coach Vanoncini scenderanno in campo contro la Farnese Pallacanestro Campli, cui andranno a fare visita in occasione del recupero della quinta giornata di ritorno.

Palla a due, al PalaBorgognoni di via Piane Nocella a Campli, alle ore 20. Arbitreranno l’atteso incontro i signori Marco Pratola di Francavilla al Mare e Giammario Mignogna di Chieti. La gara di andata aveva visto i biancazzurri imporsi con il punteggio di 76-48, grazie soprattutto a Capitanelli, miglior realizzatore con 15 punti, seguito dai 14 di Di Diomede. La Pescara Basket aveva dovuto semplicemente controllare il match, senza eccessivi patemi per tutto l’arco dei quaranta minuti. 

La compagine avversaria, guidata da coach Remo Tempera, chiude la classifica del girone con appena due punti conquistati, frutto di una vittoria e ben dodici sconfitte ottenute alla media di 59,8 punti realizzati e 81,5 subiti. Inoltre ha perso, nel corso della stagione, uno dei suoi elementi migliori, Deividas Sabeckis che produceva quasi 13 punti ad uscita, perché accasatosi a Milazzo in C Gold siciliana. Così, allo stato attuale, la Farnese Pallacanestro Campli può fare affidamento principalmente sull’ala ucraina Anton Unechenskyi, miglior realizzatore della squadra con 15,0 punti a partita, supportato dall’esterno Giacomo Scortica (12,8) e dall’ala Berthol Nyonse (10,3).

Completano il quintetto base l’altro esterno Francesco Di Luca (8,9) ed il lungo Michele Padovano (3,6), mentre dalla panchina escono gli esterni Valerio Acciaio (1,6), Edoardo Chiodi (3,7), Nazzareno Massotti (4,2) e l’ala Abd Elè Dakraoui (3,2), con i giovanissimi Bruno Cavallo, Cristian Ciarrocchi e Carlo Della Croce a completare l’organico. Staremo a vedere. La Pescara Basket parte favorita, ma come si sa in questi casi è sempre bene non sottovalutare niente e nessuno.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Pescara Basket torna in campo: c'è da giocare il recupero con Campli

IlPescara è in caricamento