rotate-mobile
Basket

Amatori Pescara, una macchina da guerra in vetta alla C Gold

Per il coach Castorina, quattro vittorie su quattro, è un momento magico: “A Vasto un successo importantissimo, in un campo difficilissimo e contro un'ottima squadra”

Quattro vittorie su quattro partite, l'avvio di campionato è da lode. Ma guai ad abbassare la guardia, perchè la stagione è lunga e difficile e c'è tanto su cui ancora lavorare per crescere, migliorare ed evitare errori. Il primo ad esserne consapevole è coach Renato Castorina, che è ovviamente soddisfatto del buonissimo acuto di Vasto ma che al contempo vuole vedere nuovi passi in avanti nel percorso di perfezionamento del suo team. 

“Innanzitutto voglio fare i complimenti a Vasto e al coach Sandro Di Salvatore”, è l'esordio del coach nel commento post partita, “perchè hanno fatto una partita di grandissima intensità, soprattutto nei primi due quarti, e tranquillamente si può affermare che se avessero vinto loro sarebbe stata una vittoria altrettanto meritata quanto lo è stata la nostra”, dice il tecnico con grande onestà e signorilità. “Per quanto riguarda noi non posso che fare i complimenti ai miei ragazzi. E' stata la vittoria del loro cuore, della loro voglia di sacrificarsi e della loro capacità di risalire dalle difficoltà dei primi due quarti, anche per una situazione falli tatticamente penalizzante per noi. E' anche vero che dobbiamo ragionare sulle cose che non hanno funzionato bene, soprattutto alcuni possessi gestiti in maniera molto discutibile che hanno rischiato di compromettere quanto di buono eravamo riusciti a costruire all'inizio del terzo quarto con un ritorno in campo molto veemente e poi con cambi di difesa frequenti che hanno sicuramente inceppato l'attacco di Vasto, non dandogli punti di riferimento. E' una vittoria, importante, anzi importantissima in un campo difficilissimo, come avevamo detto in sede di presentazione della sfida, contro un'ottima squadra. Il merito va suddiviso su tutti i miei giocatori, sia su quelli che sono stati in campo sia su quelli che non hanno preso parte alla partita ma che vi assicuro in panchina erano sudati come se avessero giocato. Hanno incitato e supportato per tutti i 40 minuti i loro compagni”

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Amatori Pescara, una macchina da guerra in vetta alla C Gold

IlPescara è in caricamento