rotate-mobile
Lunedì, 2 Ottobre 2023
Altro

Pallanuoto: il Pescara cerca il riscatto contro il San Mauro

Durante questa settimana l’allenatore Di Fulvio ha lavorato sodo non soltanto sulla tattica, ma anche e soprattutto sull’aspetto mentale, per alzare l’asticella dell’attenzione dei suoi

Bisogna assolutamente voltare pagina. È questa la parola d’ordine che sta imperando tra i biancazzurri della Pescara Pallanuoto, attesi nel pomeriggio di domani (26 marzo) dalla sfida contro il San Mauro, in occasione della seconda giornata di ritorno del campionato di serie B. Appuntamento a partire dalle ore 17, alle Naiadi. Dopo la bruciante sconfitta rimediata in casa della capolista Ischia, il primo stagionale giunto in coda a tre vittorie, il Delfino è adesso chiamato ad avere una reazione, fortemente auspicata da mister Franco Di Fulvio, che è sembrato deluso per l’atteggiamento della compagine visto alla Scandone. 

Durante questa settimana l’allenatore dei biancazzurri ha lavorato sodo non soltanto sulla tattica, ma anche e soprattutto sull’aspetto mentale, per alzare l’asticella dell’attenzione dei suoi, apparsa scarica sette giorni fa. Nel frattempo una buona notizia arriva dall’infermeria con il recupero di David Micheletti, che è tornato ad allenarsi insieme al gruppo dopo due settimane e ora, dunque, è nuovamente arruolabile. Ritrovato pertanto Micheletti, resterà invece ai box Daniele Cipriani. Qui di seguito ecco i tredici giocatori che sono stati convocati da mister Di Fulvio per il match contro il San Mauro: Prosperi, Mancini, Castagna, Di Fulvio, De Luca, Furio, Giordano, Cerasoli, De Vincentiis, Pelliccione, Micheletti, Ferragatti, Morretti.

“Sono curioso di vedere quale sarà la reazione della squadra dopo la prima sconfitta stagionale”, ha dichiarato mister Di Fulvio prima della partita contro i campani. “Perdere contro una squadra come Ischia ci può stare - ha precisato - ma quello che mi ha deluso è stato l’atteggiamento dei miei, tanto dei veterani quanto dei giovani. Ne abbiamo parlato in settimana, adesso mi aspetto tutt’altra cosa”. E ancora: “Se l’avversario si rivela essere più forte gli si fanno i complimenti, ma non prima di aver dato tutto in vasca, per rispetto verso compagni, tifosi e società. Spero che la partita di Napoli ci serva per fare questo step di crescita”, ha infine concluso il coach della Pescara Basket. Staremo a vedere come si concluderà l'incontro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pallanuoto: il Pescara cerca il riscatto contro il San Mauro

IlPescara è in caricamento