rotate-mobile
Altro

Pescara Pallanuoto parte male nei play-out, alle Naiadi vince Padova

Ko casalingo (8-11) per la squadra di Di Fulvio nell'andata della sfida salvezza contro i veneti, ora serve un colpo in trasferta per riportare la serie in casa a Gara 3

Inizia male il play-out del Pescara Pallanuoto, battuto a domicilio dal Padova per 11-8 e ora già con le spalle al muro. Troppo imprecisi i biancazzurri, capaci di concretizzare solo 5 delle 21 superiorità numeriche concesse dagli avversari, un dato che evidentemente pesa nell'economia di una partita in cui bisognava ottenere il punto. Invece il Padova è stato avanti nel risultato dall'inizio alla fine, respingendo i tentativi di rimonta di un Delfino apparso anche piuttosto nervoso in vasca. Ora la serie si sposta a Padova, dove tra una settimana i padroni di casa avranno il match-point, mentre ai biancazzurri servirà il colpaccio per riequilibrare la serie e portarla a gara-3, eventualmente di nuovo a Le Naiadi il 3 giugno. Tomasella e Gottardo aprono i giochi, accorcia Di Fulvio, poi gol di Robusto e Cipriani. Nel secondo parziale vanno in rete Nobili, Chiodo, Cipriani, ancora Chiodo (il migliore dei suoi con 3 centri), quindi Di Fulvio e Mancini. Dopo l'intervallo lungo segnano Tomasella e Chiodo, replica la doppietta di Di Fulvio (autore di 4 marcature) intermezzata da Robuso. Nell'ultimo periodo segna Pasotti, poi Pelliccione e Zocco.

“Non posso rimproverare nulla ai ragazzi, hanno dato il massimo” dice a fine partita mister Di Fulvio. “Anche gli errori nelle superiorità numeriche sono arrivati da tiri che andavano fatti. Non abbiamo forzato, siamo però stati imprecisi”. E ancora: “Sapevamo che vincere oggi ci avrebbe messo in una posizione di vantaggio, invece ora siamo noi con le spalle al muro. Però sono convinto che se a Padova ripetiamo la partita odierna, mettendo dentro qualche pallone in più, possiamo ancora dire la nostra. Infine ci tengo a fare un plauso a tutti i giovani, che sono con me da tre anni e che hanno affrontato una partita così importante con il giusto piglio. Loro rappresentano il patrimonio più grande per questa società”.

PESCARA PALLANUOTO: Prosperi, Mancini (1), Cipriani (2), Di Fulvio (4), De Luca, Cerasoli, Spera, Furio, Micheletti, De Vincentiis, Pelliccione (1), Ercolani, Dell'Elce. All. Di Fulvio

PLEBISCITO PADOVA: Calabresi, Leonardi, Nobili (1), Zocco (1), Chiodo (3), Barbato, Gottardo (1), Robusto (2), Zanovello, Maresca, Maccà, Pasotti, Tomasella (2). All. Rollo

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pescara Pallanuoto parte male nei play-out, alle Naiadi vince Padova

IlPescara è in caricamento