rotate-mobile
Lunedì, 26 Febbraio 2024
Altro

Le cugine della pallanuoto vogliono riportare Pescara in Serie A2

Il Settebello biancazzurro di mister Malara e il Club Aquatico di coach Giannouris sono tra le favorite assolute al salto di categoria

Dopo una lunga attesa e non senza problemi legati in primis alla vicenda Le Naiadi, le cugine pescaresi hanno inaugurato la nuova stagione, che per entrambe prende il via - in riferimento ale gare interne - ad Avezzano. Le due cugine dannunziane sono tra lefavorite del campionato di serie B:  Pescara Pallanuoto e Club Aquatico si presentano infatti ai nastri di partenza del torneo con solide ambizioni di primato. Riportare la città in A2 è l'obiettivo di entrambe le società, che in panchina hanno deciso di affidarsi a due veri top: Paolo Malara da una parte e Yiannis Giannouris dall'altra.

Smaltite le delusioni della retrocessione e del mancato ripescaggio, il Pescara si è (ri)ffidato all'ex c.t. della Nazionale e suo ex giocatore del Triplete. Coach Malara è una vera istituzione della pallanuoto italiana ed ha sposato il nuovo progetto biancazzurro con serietà e dedizione, consapevole che la strada è lunga e difficile ma che non mancano le prospettive per un campionato già di vertice anche se il progetto è pluriennale. Il nuovo allenatore non potrà contare su Carlo Di Fulvio, il capocannoniere della scorsa A2: il figlio e fratello d'arte continuerà la sua carriera al piano superiore, alla Florentia dove ritrova il fratello Andrea. Il roster allestito però è di livello assoluto ed è nobilitato dal colpaccio di mercato messo a segno dalla società: il croato Antonio Cunko, giocatore capace di segnare 48 gol in 22 partite lo scorso anno, quando ha giocato in serie A2 con il Lavagna. Freducci, Bartocci e Russo sono gli altri rinforzi del settebello biancazzurro, che potrà ancora contare su capitan Davide Giordano.“Sono convinto che possiamo giocarcela con tutti”, le parole di coach Malara. “Dispiace non poter giocare davanti ai nostri tifosi, perché così si perde anche il fattore casalingo”.

Anche il Club Aquatico, che debutta in trasferta nella vasca della Libertas Roma Eur, alle Cupole di Acilia, è squadra solida e di talento. Che non nasconde di voler fare un torneo di vertice e magari migliorare la finale playoff di 3 stagioni fa quando alla guida della squadra c'era mister Paolo Bocchia. Gli orange di mister Giannouris - un vero mago della panchina, con un c.v. di assoluto spessore che nobilita tutta la categoria - si presentano infatti all'appuntamento consapevoli di aver allestito un roster di spessore. Particolarmente importanti le conferme dello zoccolo duro del team, composto da giocatori con almeno 4 anni in forza alla società e che vantano anche trascorsi in A2: si tratta del funambolo Mattia De Ioris, del capitano Gianluca Delle Monache, del solido Fabio Di Fonzo e di Piersamuele Prosperi. Il rinforzo doc è l'attaccante mancino Nikolai Zammit. Il derby, in programma già alla seconda giornata, sarà un appuntamento da non perdere

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le cugine della pallanuoto vogliono riportare Pescara in Serie A2

IlPescara è in caricamento