rotate-mobile
Domenica, 29 Maggio 2022
Altro

Pallanuoto, niente da fare per il Pescara: con l'Ischia finisce 13 a 6

I ragazzi di mister Di Fulvio tengono testa per due frazioni, ma la capolista alza la voce e chiude la partita, nessun dramma, ma contro il San Marco serve un atteggiamento diverso

Disco rosso per il Pescara Pallanuoto, sconfitto in casa della capolista Ischia per 13 a 6. I biancazzurri sono riusciti a reggere l’urto dei primi della classe solo per due tempi, ribattendo colpo su colpo grazie alle reti di Di Fulvio, De Vincentiis e Mancini, ma le qualità dei padroni di casa, ancora a punteggio pieno, sono venute fuori alla distanza e dopo aver girato sul 5-3, nel terzo parziale Ischia ha piazzato lo strappo, con un 5-1 che di fatto ha chiuso la contesa. Una sconfitta che non è un dramma, ma aspetti da migliorare in vista della sfida di sabato alle Naiadi contro il San Mauro, ce ne sono a cominciare dall'atteggiamento, apparso troppo scarico per disputare una partita di questo livello, come sottolineato a fine partita da mister Di Fulvio.

La partita si era aperta con il vantaggio dei biancazzurri grazie a Di Fulvio, quindi il susseguirsi dei pareggi con prima De Vincenzo per il Pescara e Manuel Occhiello per l'Ischia per il 2 a 2 prima della sirena. Nel secondo parziale il sorpasso dei padroni di casa con la doppietta di Simonetti e Barberisi, cui ha risposto Mancini con un assolo che aveva fatto ben sperare. Nel terzo tempo l'affondo decisivo con D’Antonio e di Saviano. Di Mancini l’unica rete ospite della frazione. Sempre Saviano ha messo a segno una doppietta nell'ultima frazione. A rispondere, ancora una volta, Di Fulvio e De Vincentiis.

“Abbiamo perso nettamente contro una squadra molto più forte di noi, sotto tutti i punti di vista - dichiara mister Di Fulvio a fine gara, senza cercare alibi -. La squadra è entrata in vasca troppo molle, non sono riuscito a scuotere i ragazzi in alcun modo. Pensavo che sarebbe stata una sfida complicata, ma non mi aspettavo di perdere così. I ragazzi erano impauriti. Oggi i più grandi non hanno giocato ai loro livelli e i giovani si sono adeguati – aggiunge -. Con il San Mauro serve un atteggiamento completamente diverso”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pallanuoto, niente da fare per il Pescara: con l'Ischia finisce 13 a 6

IlPescara è in caricamento