rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Altro

Pallamano: Pescara nella tana del Romagna per la 9a giornata di Serie A2

Tutto pronto per la nuova gara della Ogan Pescara. Domani i biancazzurri faranno visita al Romagna, seconda forza del Girone B e candidata al salto di categoria

Altro giro, altra corsa. A meno di una settimana dal derby contro la Lions Teramo, coinciso con la seconda sconfitta consecutiva (24-17) dopo quella contro la capolista Santarelli Cingoli, la Ogan Pescara si rituffa nel campionato e trova sulla propria strada il Romagna, altra corazzata del Girone B di Serie A2. Trasferta al Pala Cavina di Imola domani, dunque, per prosegue un mese di novembre che fa rima con tour-de-force: è quello che il calendario ha riservato ai biancoazzurri, messi di fronte in maniera consecutiva a quelle universalmente considerate come le squadre più attrezzate del raggruppamento. La sfida contro Teramo, comunque, ha messo in evidenza difetti – i troppi errori al tiro dinanzi all’esperto portiere teramano Pierluigi Di Marcello – ma anche elementi positivi. Buona la prova difensiva, col segno ‘più’ anche alcuni frangenti di una gara che, per il suo andamento, ha lasciato l’amaro in bocca agli adriatici.

Anche Romagna è reduce da una sconfitta: la squadra guidata dal tecnico Domenico Tassinari ha ceduto di misura al Cingoli nel big match dell’ottavo turno (28-27) e ora brama per riscattarsi. Seconda forza del girone, i romagnoli annoverano nel roster giocatori di prim’ordine. Tanti i gol nelle mani dell’ala Martin Di Domenico e del centrale Alexandru Rotaru, ben supportati dal talentuoso Gregorio Mazzanti e dall’esperto Fabrizio Tassinari. Pescara, dalla sua, affila le armi per un duello certamente complicato ma da affrontare senza timori di sorta. Quanto all’organico, certe le assenze degli indisponibili Matteo Aldamonte, Simone Falcone, Emanuele Colaprete e Michele Pierangeli. Convocato per la prima volta in stagione, anche se solo per onor di firma, il centrale Lorenzo Mucci in via di recupero dopo l’infortunio al ginocchio.

“Veniamo da una settimana che ci ha lasciato sensazioni contrastanti dopo la partita persa contro Teramo”, dice il tecnico Michele Mastrangelo. “Abbiamo sprecato troppo in fase realizzativa e questo ha compromesso la nostra prestazione. Non possiamo permettercelo, soprattutto in partite così combattute. È uno step di crescita che dovremo compiere se vorremo giocare per le posizioni di vertice della classifica, come eravamo riusciti a fare nelle prime giornate. Romagna non ha bisogno di presentazioni: è una squadra solida, attrezzata per qualificarsi ai play-off e per questo difficile da affrontare, soprattutto in trasferta. Noi, come sempre, andiamo per giocarcela a viso aperto, per mettere insieme minuti ad alto livello, per migliorarci partita dopo partita. Le due sconfitte? Sapevamo di dovere affrontare una dopo l’altra le squadre più competitive del girone, per cui non ci preoccupiamo. Restando lucidi, calmi e concentrati sui nostri obiettivi, sono sicuro che potremo superare questo momento e tornare a fare bene”.

Al Pala Cavina di Imola arbitra la coppia Corioni-Falvo. Inizio alle ore 18:30. Gli incontri casalinghi del Romagna vengono trasmessi live sulla pagina www.facebook.com/pallamanoromagnaofficial.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pallamano: Pescara nella tana del Romagna per la 9a giornata di Serie A2

IlPescara è in caricamento