rotate-mobile
Altro

Bocce, il pescarese Di Nicola nella storia: è in finale per l'oro ai Giochi del Mediterraneo

A Orano, in Algeria, il 28enne si conferma una stella: battuta la Libia in semifinale, domattina ultima sfida decisiva contro San Marino per portare a casa una medaglia prestigiosa

Lo avevamo predetto, pochi giorni fa, prima delle sua partenza per l'Algeria. A Orano, sede dei Giochi del Mediterraneo, Marco Di Nicola, 28 anni, pescarese e stella delle Bocce, si è confermato uno dei grandi protagonisti del Team Italia, in coppia con il collega lombardo Visconti.

Nella seconda città più popolata del Paese nordafricano, l'atleta di Pescara - per la prima volta con la maglia Azzurra Senior, dopo l'esperienza di dieci anni fa negli Europei Under 18 - questa mattina ha battuto la Libia nella semifinale del doppio (12-1), specialità Raffa, e ha ipotecato la finalissima per la medaglia d'oro, in programma domattina contro San Marino. Una sorta di "derby" tra le due scuole più accreditate in questi Giochi.

Gioca a Bocce da quando aveva poco più di dieci anni, Di Nicola, e nel tempo è diventato un talento della disciplina, ad un passo dal professionismo. Sono almeno cinque anni infatti che affianca grandi campioni, su tutti il campione del mondo in carica Gianluca Formicone, con i colori della Vip Credaro di Bergamo (in prestito, per il campionato a squadre, ai teramani della Nova Inox Mosciano). Dopo aver sostenuto diversi stage in Nazionale, il ct Giuseppe Pallucca lo ha scelto per l'avventura ai Giochi, in tandem con Mattia Visconti, altro giovane atleta di Crema.

"Voglio riportare a Pescara l'oro", ci aveva detto prima di partire. Ora il sogno di una medaglia iridata è davanti ai suoi occhi. Domani la Pescara sportiva sarà al suo fianco per realizzare l'impresa.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bocce, il pescarese Di Nicola nella storia: è in finale per l'oro ai Giochi del Mediterraneo

IlPescara è in caricamento