rotate-mobile
Giovedì, 2 Febbraio 2023
Altro

Kickboxing, il pescarese Caputo agli Europei

Il ventenne del Team Bergamini, campione italiano in carica, a caccia di una medaglia ad Antalya, in Turchia, alla prima partecipazione da Senior dopo i trionfi giovanili del 2018

Alessandro Caputo vuole salire di nuovo sul tetto d’Europa. Il ventenne fighter del Kickboxing Team Bergamini è in partenza per Antalya, Turchia, sede degli Europei Senior 2022. L’atletica pescarese, 20 anni, combatterà nella categoria 67 kg, specialità Low Kick. Caputo non è nuovo ad exploit internazionali: ha già vinto un Europeo e un Mondiale Juniores (nel 2018 a Jesolo). Da quest’anno, compete tra i Senior e non più nel mondo giovanile. Ma la sua partenza è stata folgorante: lo scorso aprile, sempre a Jesolo, da debuttante ha vinto subito il campionato italiano. Dopo mesi di allenamenti sul ring e in palestra, una dieta ferrea e tante rinunce, è arrivato il momento di andare a raccogliere il frutto di tanto lavoro. Nelle prossime ore Caputo conoscerà i nomi dei suoi avversari nella pool della sua categoria, da lunedì sarà sul ring per incontri a eliminazione diretta, fino alle finali previste per sabato prossimo, 19 novembre.

“Finalmente ci siamo, si parte per la Turchia – dice Alessandro Caputo – . Arrivo a questo Europeo dopo una preparazione molto duro, ma penso di arrivarci bene. Io spero di arrivare più in alto possibile e dare il meglio di me stesso. Da Junior, ho già vinto un titolo europeo e uno mondiale. Ma da Senior sarà la prima volta. Sarà dura, ma so che posso ripetermi anche tra i grandi. Il livello sarà molto alto perché da questo Europeo ci si qualifica anche ai Giochi olimpici europei (in Polonia) e ai World Combat Games (in Arabia Saudita) del prossimo anno, quindi so che tutti daranno davvero il massimo per arrivare ad una medaglia. Farò di tutto per essere sul podio anch’io e strappare un pass per gli impegni internazionali del 2023”.

Nella sala dedicata alla kickboxing della Palestra 360, in viale Bovio, che brulica di aspiranti campioni e bambini che stanno scoprendo gli sport da combattimento, proseguono gli ultimi allenamenti diretti dal coach Riccardo Bergamini con i compagni dell’omonimo Team, che la prossima settimana saranno i suoi primi e calorosissimi tifosi: “Sono ottimi amici e allenatori, con loro lavoro benissimo, mi danno sempre una mano e sono disponibili con me. Li ringrazio fin da ora”.

Dopo l’Europeo, Caputo potrà subito tornare a preparare il 2023, in cui ci sono già appuntamenti in calendario: “L’anno prossimo avrò due appuntamenti sempre prestigiosi in ambito nazionale, il Criterium e i Campionati italiani, in cui spero di portare a casa altre medaglie importanti, ma spero di poter disputare anche qualche incontro da professionista”.

Il coach Riccardo Bergamini conferma le ambizioni di Caputo: “Alessandro arriva molto bene a questo Europeo, è un atleta forte e maturo. Ma la competizione sarà dura, perché tutti combatteranno con il coltello tra i denti per ottenere il pass per gli eventi del 2023, in particolare i Combat Games di Riad, in Arabia. Il sorteggio sarà importante, bisognerà avere anche un po’ di fortuna per poter arrivare in fondo”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Kickboxing, il pescarese Caputo agli Europei

IlPescara è in caricamento