rotate-mobile
Venerdì, 24 Maggio 2024
Altro

Per la prima volta al via un tutto team abruzzese al Giro-E

“Enjoy Abruzzo” sarà una delle 25 squadre in gara all'attesissimo Giro delle bici elettriche

Il team ciclistico Enjoy Abruzzo rappresenterà l’intera regione lungo le strade d’Italia in occasione dell’edizione 2024 del GiroE. Si tratta di una e-bike experience unica nel suo genere a livello mondiale, che si svolge nei giorni e sulle strade del Giro d’Italia. Organizzata da RCS Sport, è inserita come evento cicloturistico nel calendario della Federazione Ciclistica Italiana. Nei giorni scorsi il presidente della Giunta regionale, Marco Marsilio, ed il sottosegretario con delega al Turismo, Daniele D’Amario hanno presentato il teami tutto abruzzese. “Enjoy Abruzzo” sarà una delle 25 squadre in gara al Giro delle bici elettriche.



“Si tratta di una grande occasione di promozione turistica del territorio – ha dichiarato Marsilio – anche perché il GiroE si svolge in contemporanea con il Giro d’Italia di ciclismo. Sappiamo tutti che la Corsa rosa rappresenta il più importante evento sportivo in grado di promuovere le nostre città e le nostre specificità ambientali, culturali e storiche. Basti pensare alla grande visibilità che l’anno scorso ha avuto la Costa dei trabocchi grazie al passaggio del Giro lungo la suggestiva pista ciclopedonale. Sono grato anche agli sponsor privati – ha aggiunto – che hanno voluto sostenere il progetto. Una particolare avventura – ha concluso Marsilio – che mi vedrà impegnato anche in prima persona in un paio di tappe, come è avvenuto lo scorso anno”.



Grazie all’utilizzo delle e-bike, che consentono a ciclisti normalmente allenati di affrontare le salite di solito riservate ai campioni, l’evento farà vivere a tutti gli amanti della bicicletta l’esperienza della Corsa rosa, di cui ricalca il percorso; a cambiare sono unicamente le località di partenza, oltre che il chilometraggio della tappa, che è minore.



Capitana del team Enjoy Abruzzo sarà Alessandra Fiore, atleta e triatleta, Ambassador AIRC, che guiderà la squadra fino all’arrivo a Roma, coadiuvata dai team manager Maurizio Formichetti e Claudio Di Dionisio e con l’organizzazione tecnico logistica del tour operator abruzzese Bikelife/Isytravel.


Dal canto suo, il sottosegretario con delega al turismo Daniele D’Amario, ha confermato come anche questa iniziativa sia “un ulteriore tassello della strategia rivolta a svelare uno dei segreti meglio conservati l’Italia che non è altro che la straordinaria bellezza dell’Abruzzo”. Non a caso, ogni giorno, al villaggio di partenza, sarà possibile visitare l’area hospitality della squadra all’interno del paddock e del Fun Village, dove sarà possibile ricevere brochure, gadget e cartine dell’Abruzzo cicloturistico. 

Il Giro-E è una e-bike experience unica nel suo genere a livello mondiale, che si svolge nei giorni e sulle strade del Giro d’Italia. Organizzata da RCS Sport, è inserita come evento cicloturistico nel calendario della Federazione Ciclistica Italiana e la prima edizione risale al 2019. Grazie all’utilizzo delle e-bike, che consentono a ciclisti normalmente allenati di affrontare le salite di solito riservate ai campioni, l’evento fa vivere a tutti gli amanti della bicicletta l’esperienza della Corsa Rosa, di cui ricalca il percorso; a cambiare sono unicamente le località di partenza, oltre che il chilometraggio della tappa, che è minore.
L’edizione 2024 prevede 20 tappe, con una percorrenza giornaliera compresa tra i 30 e i 85 chilometri. Si disputano anche le tappe a cronometro, che nel Giro-E divengono prove di regolarità.

Ogni frazione viene percorsa a gruppo compatto, eccetto per alcuni tratti, dove tutti i partecipanti affrontano prove di regolarità e prove speciali con il proprio Team. Nelle fasi finali di ogni tappa, invece, i capitani dei Team sono impegnati nella prova sprint “esibizione” prima del traguardo.

Il Giro-E si svolge solo ed esclusivamente con biciclette da corsa a pedalata assistita (e-road bike), omologate e con motori da 250W per una velocità massima limitata a 25 km/h, fornite dal proprio Team di appartenenza.

L’arrivo della tappa avviene prima del traguardo del Giro d’Italia, ma sotto allo stesso Arco e la premiazione è sullo stesso podio dei professionisti. In ogni località di arrivo viene allestita una VIP hospitality, area esclusiva e riservata, posizionata in una location unica nei pressi dell’arco di arrivo del Giro d’Italia: qui, tutti i partecipanti trovano ristoro e hanno la possibilità di assistere all’arrivo dei ciclisti professionisti della Corsa Rosa.

Tra i suoi obiettivi la sensibilizzazione del pubblico alla mobilità sostenibile e a tutte le tematiche legate alla sostenibilità ambientale, anche grazie al nuovo “Villaggio della Sostenibilità” che seguirà il Giro-E in tutte le città di partenza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Per la prima volta al via un tutto team abruzzese al Giro-E

IlPescara è in caricamento