rotate-mobile
Altro

Boxe, il ritorno sul ring di De Lellis: "Ma questa volta voglio il titolo"

Il pugile pescarese torna a combattere dopo due anni di stop causati da un infortunio e dalla pandemia

Aveva deciso di appendere i guantoni al chiodo due anni fa, per dedicarsi al lavoro di agente immobiliare e alla famiglia. Il richiamo della sua grande passione per il pugilato, però, è stato troppo forte. Davide De Lellis, pugile professionista pescarese, fermo da 2 anni a causa di un timpano rotto (infortunio subito durante il suo ultimo match del 14 dicembre 2019) e della pandemia, ha deciso di risalire sul ring. Con ambizioni e nuovi stimoli. De Lellis tornerà a combattere il 14 maggio prossimo proprio a Pescara nell'evento del Fight Clubbing. E' già scattato il conto alla rovescia per il ritorno all'agonismo di Davide, 27 anni, che questa volta intende andare fino in fondo: "Sì, questa volta voglio vincere il titolo".

De Lellis viene da una storia di bullismo un po’ pesante: "Mi sono avvicinato a questo sport in seguito ad atti di bullismo che ho ricevuto a mio discapito. Non che bisogna rispondere a questi atti con la violenza, ma di certo aiuta, soprattuto perché ti rafforza caratterialmente. La boxe è stata il mio riscatto, ora chi mi bullizzava mi chiede di farsi una foto con me".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Boxe, il ritorno sul ring di De Lellis: "Ma questa volta voglio il titolo"

IlPescara è in caricamento