rotate-mobile
Lunedì, 2 Ottobre 2023
Altro

Abruzzo protagonista ai Mondiali Pattinaggio Corsa 2023, c'è anche la pescarese Asja Varani

Tra i portabandiera della nostra regione, la giovane atleta riesce a centrare 4 medaglie. Il ct Presti: "Risultato frutto di un ambiente disteso e sereno e del grande lavoro di gruppo"

È un’Italia anche a tinte abruzzesi quella che rimarrà nella storia quella dei Mondiali di Pattinaggio Corsa 2023, terminati domenica scorsa 3 settembre a Montecchio Maggiore (Vicenza) con la suggestiva maratona cittadina. Nella manifestazione iridata, andata in scena dallo scorso 26 agosto, gli azzurri confermano il ruolo di leader continentali, salendo nel medagliere finale sul secondo gradino del podio, dietro solo a un'irraggiungibile Colombia. Italia che ribadisce così la supremazia tra le nazionali europee. 

E a contribuire in maniera decisiva al medagliere tricolore sono stati anche gli atleti del Rolling Bosica Martinsicuro. Risultato straordinario, quello ottenuto dai ragazzi del commissario tecnico Massimiliano Presti. Il bottino portato a casa è oltre ogni aspettativa della vigilia iridata: 4 ori, 12 argenti e 9 bronzi. 25 Medaglie totali, ben al di là del risultato dello scorso mondiale argentino 2022, dove gli azzurri si erano fermati a 11 podi.

Tra i portabandiera abruzzesi in evidenza Asja Varani, che riesce a centrare 4 medaglie. Su tutte spicca l’oro nella 500 metri sprint. La pescarese si esalta sia nelle gare su pista che nelle prove su strada, nonostante il brutto infortunio subito meno di due mesi fa. Grandissima prova di carattere al cospetto delle rivali colombiane, che vale anche due medaglie d’argento e un bronzo, quello nella staffetta americana senior femminile. 

Americana Junior Maschile - Argento

Ma non finiscono qui le medaglie italiane centrate dagli atleti abruzzesi. Il giovanissimo Leonardo De Angelis, nella categoria Junior, riesce a salire sul secondo gradino del podio nella staffetta americana maschile e centra il bronzo nella 500 metri. Bronzo che arriva anche nella prova della 10mila metri punti a eliminazione senior femminile, grazie all’atleta di Avezzano Edda Paluzzi che mette in pista una prestazione dai grandi contenuti tecnici, contro le più forti interpreti della disciplina. Bosica Martinsicuro protagonista con altre due medaglie d’argento, quelle ottenute dalla marchigiana, figlia d’arte, Giulia Presti, che corre proprio per la società teramana. 

“Per noi Il mondiale era già cominciato da qualche anno - ha commentato Presti - Negli ultimi 12 mesi abbiamo intensificato sia i raduni che i test fisici, cercando di motivare e stimolare i ragazzi, dando dei feedback per quel che concerne la preparazione in generale. Siamo secondi nel medagliere con ben 15 ragazze/i andati a medaglia. Questo denota la qualità del lavoro svolto da parte della Federazione, in collaborazione con gli allenatori dei rispettivi ragazzi. Il risultato ottenuto - ha concluso Presti - è anche il frutto di aver saputo creare un ambiente disteso e sereno, orientato al lavoro di gruppo”.

Abruzzo, dunque, sugli scudi a Vicenza, in vista del Mondiale di tutte le discipline a rotelle, che nel 2024 sarà ospitato in Italia e vedrà anche la nostra regione coinvolta con più città. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Abruzzo protagonista ai Mondiali Pattinaggio Corsa 2023, c'è anche la pescarese Asja Varani

IlPescara è in caricamento