rotate-mobile
Sabato, 22 Giugno 2024
Speciale

Il Natale 2021, tra luminarie e iniziative solidali

Nel Centro-Sud Italia una serie di iniziative benefiche: per un Natale all’insegna della solidarietà

Mancano pochi giorni e la festività più amata da grandi e piccini giungerà al suo culmine. Lo stiamo già respirando nell’aria, chi più chi meno, forse in maniera più timida rispetto a qualche anno fa, ma è pur sempre la festa più amata in tutto il mondo.

Ovviamente parliamo del Natale, con le sue luminarie e gli addobbi. Oggi più che mai però è necessario mantenere quello spirito di solidarietà che tanto caratterizza questa festa. E ricordarci delle persone che affronteranno questo periodo in grande difficoltà. Soprattutto dopo un momento delicato come quello che abbiamo vissuto negli ultimi due anni.

I Sacchi della solidarietà

Nel 2020 1,9 milioni di persone sono state seguite e supportate dalla Caritas in tutta in Italia. Una persona su due che si rivolge alla Caritas lo fa per la prima volta. E quasi un terzo vive con minori. A fronte di questi dai, forniti dalla Caritas italiana nel Rapporto 2021 su povertà ed esclusione sociale non è possibile rimanere indifferenti.  Ed è a partire proprio da questi dati che Maiora srl, concessionaria del marchio Despar nel Centro Sud Italia, ha voluto valorizzare il territorio e lavorare in maniera attiva per creare le condizioni per un futuro migliore.

La pandemia ha solamente ridimensionato i piani: negli ultimi anni, infatti, Maiora ha organizzato e promosso “Le cene della Solidarietà”, un appuntamento che riunisce 4000 persone in difficoltà, senza tetto e richiedenti asilo lontani dal proprio Paese e dai propri cari.

Lo scorso Natale questo evento non è stato possibile, ma Maiora non si è persa d’animo e il progetto è stato trasformato: le Cene della Solidarietà sono diventate i Sacchi della Solidarietà. E l’evento si rinnova anche per questo anno: ogni sacco – preparato direttamente nei punti vendita Despar, diretti e affiliati, aderenti all’iniziativa - conterrà generi alimentari di prima necessità e a lunga conservazione a marchio Despar. Successivamente saranno consegnati ai volontari delle Caritas Diocesane dei rispettivi comuni.

Il progetto è cresciuto rispetto allo scorso anno, andando così a coprire tutte le regioni del Centro Sud in cui Maiora è presente con la sua rete di punti vendita.

Il consueto appuntamento con il Ricettario

A questa iniziativa se ne affianca un’altra, che i clienti Despar ricordano con tanta felicità. Il Ricettario 2021, personalissimo regalo per i clienti che contiene ricette e ispirazioni per vivere l’armonia delle feste.

Proprio per andare incontro allo spirito solidale da sempre dimostrato dai clienti, per la prima volta fa il suo ingresso nel Ricettario un menu sostenibile, con materie prime e metodi di cottura rispettosi dell’ambiente. Senza dimenticare ovviamente il territorio del Centro Sud, con le sue ricette tradizionali. Per la prima volta, infine, a dar vita al menu stellato ci sarà una chef donna, Caterina Ceraudo, del Ristorante Il Dattilo a Strongoli(KR), portavoce di una cucina semplice ed elegante.

L’Albero firmato Despar

Infine, non è Natale senza albero. A Pescara, in Piazza Sacro Cuore, si è acceso un grande Albero, per riqualificare e condividere lo spirito natalizio in uno degli scorci più belli della Città. Alto 10 metri e largo 4, il grande Abete “3D” di Despar Centro-Sud è stato decorato con luci a led a risparmio energetico, realizzate totalmente a mano in Italia, disegnate e prodotte esclusivamente per Despar. Su di esso spiccano numerose palline natalizie colorate e pacchi natalizi.

L’iniziativa si propone di valorizzare il territorio in cui opera oltre a fornire un valido sostegno per il decoro urbano della Città di Pescara.

L’albero firmato Despar è visibile anche in altre 8 città del Centro Sud, in differenti suggestive versioni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Natale 2021, tra luminarie e iniziative solidali

IlPescara è in caricamento