rotate-mobile
publisher partner

Le strategie migliori contro il cambiamento climatico: gli alberi e i bambini

La didattica può e deve insegnare ai bambini l’importanza della natura

Il cambiamento climatico è una delle sfide più grandi a cui siamo chiamati a rispondere.

La temperatura globale è aumentata di 0,98 gradi rispetto ai primi del 1800 e gli esperti stimano un aumento di +2° grandi entro il 2050.

Sono numeri relativamente piccoli, ma siamo sicuri che sia veramente così?

Per far capire la gravità e l'impatti di questi numeri basta rapportarli a quando si ha la febbre, c’è un’enorme differenza tra 36° e 38°.

Questo rapporto così semplice fa capire che la situazione rischia di diventare molto critica se non si agisce subito.

La nostra più grande risorsa: Le nuove generazioni 

Il mondo sta muovendo i primi passi verso un abbassamento radicale dell’impatto ambientale, ma la cosa più importante da cambiare è una sola: la coscienza collettiva, e come questa può essere cambiata?

Grazie alle nuove generazioni, nuove generazioni che devono essere educate all’importanza della tutela dell’ambiente e della natura.

Spiegare ai più piccoli gli effetti devastanti dei comportamenti inquinanti può non essere facile, ma è questa la sfida a cui si devono avvicinare i genitori e gli educatori.

Un grande alleato in questa didattica è il gioco, attività che consente ai bambini di apprendere e divertirsi sviluppando una coscienza e tramandando loro gli insegnamenti corretti.

La cultura è infatti il metodo migliore per cambiare i nostri comportamenti, consente di prendere atto del peso delle nostre azioni e di fornirci i mezzi adeguati per modificarle.

Il gioco salverà il pianeta

Quali strumenti ha la didattica per poter spiegare un argomento così complicato alle generazioni più piccole?

Abbiamo già menzionato il gioco, giocare, scoprire e creare è il sistema migliore per poter spiegare argomenti complessi con facilità e permettendo al bambino di imparare divertendosi, mantenendo così al massimo la sua attenzione.

In questa maniera, trasformando in gioco le piccole azioni quotidiane si può insegnare a non sprecare l’acqua, a non gettare per terra la spazzatura e a rispettare la natura che ci circonda.

La didattica per i più piccoli

Ci sono molte attività che aiutano i genitori ad insegnare ai propri figli l’importanza della tutela ambientale.

“Pinocchio & Friends” è una di queste, evento organizzato nella magnifica cornice del Centro d’Abruzzo di San Giovanni Teatino dal 2 al 6 aprile, sarà interamente dedicata ai più piccoli e alla tutela dell’ambiente.

Una Pasqua all’insegna della sostenibilità dove i bambini potranno partecipare a laboratori con materiali di recupero, dove impareranno l’importanza del riciclo.

Ma non solo, ogni bambino riceverà un coupon in carta piantabile dove sarà riportato un codice, grazie al quale si potrà adottare un albero, in grado di assorbire 6 kg di CO2 in un anno.

Gli alberi infatti rappresentano la nostra migliore arma contro il cambiamento climatico, con un’importante manovra di riforestazione saremo in grado di contrastare in maniera efficacie l’aumento della temperatura e contenere gli effetti del cambiamento climatico

Gli alberi andranno ad aggiungersi alle foreste situate in Sicilia, Sardegna, Galatina, Madagascar, Australia e Tanzania che il Centro d’Abruzzo ha già contribuito a piantare.

Un evento didattico, benefico e divertente, per poter fare bene al mondo e ai più piccoli.

Scopri tutti i dettagli sul sito del Centro d’Abruzzo e partecipa oggi al cambiamento di domani.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

IlPescara è in caricamento