rotate-mobile
Earth Day Italia

La Regione istituisce l'Albo per le Fattorie Sociali

L'Ente favorisce lo sviluppo di queste aziende che attuano progetti rivolti al sociale come ad esempio la pet terapy, e ne crea un apposito Albo.

La Regione Abruzzo, per quanto riguarda il settore delle Politiche Sociali, ha disciplinato l’agricoltura sociale con la legge n.18/2011, . Nello specifico la Regione ha promosso lo sviluppo di fattorie sociali, ovvero aziende agricole che svolgono attività di coltivazione, orticoltura e ogni altra attività generale connessa all’agricoltura con fini orientati al sociale come la cura degli ammalati o il recupero di persone a rischio. Sempre nello stesso provvedimento è inserita la promozione per quei progetti che vanno a focalizzarsi sul recupero delle attività della tradizione contadina regionale, e a quelle per le terapie assistite con animali a favore di persone che presentano disagi psico-fisici o per coloro che rientrano nelle face di popolazione considerate in disagio sociale.

È stato istituito anche un Albo delle Fattorie Sociali presso la Direzione Competente in materia di Politiche Sociali, con l’aggiunta della disciplina di iscrizione allo stesso Albo e delle fasi successive, in primis di come effettuare almeno annualmente i controlli di verifica dei requisiti prescritti e delle attività poste in essere. I requisiti richiesti alle società che in Abruzzo vogliono operare come fattorie sociali possono presentare domanda, in seguito alla quale, una volta appurata la presenza di tutte le peculiarità richieste vedranno riconosciuta la loro attività e poter sperimentare attivamente un nuovo modello di inclusione sociale. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Regione istituisce l'Albo per le Fattorie Sociali

IlPescara è in caricamento