rotate-mobile
social

Da Rancitelli al set di Supersex: giovane pescarese nella serie tv ispirata a Rocco Siffredi

Sagazio Nathan, diciannovenne che, dalle case popolari del quartiere Rancitelli, è arrivato per caso sul set della serie tv, che narra la giovinezza del più famoso attore hard italiano

Tra i tanti attori che hanno preso parte alla serie tv Netflix Supersex, liberamente ispirata alla vita di Rocco Siffredi, c’è anche un giovane pescarese.

Si tratta di Sagazio Nathan, diciannovenne che, dalle case popolari del quartiere Rancitelli, è arrivato per caso sul set della serie tv, che narra la giovinezza del più famoso attore hard italiano.

“Lavorare nella serie è stata un’esperienza bellissima ed emozionante”, racconta la madre del ragazzo, che appare nella prima puntata. Ha interpretato la parte di Lay, uno degli zingari nemici del piccolo Rocco Tano.

Nathan ha accompagnato degli amici al provino e anche a lui è stato chiesto di partecipare, per poi essere scelto per il ruolo di Lay.

Gioca a calcio nella promozione del San Giovanni Teatino e nella vita, seppur felice di partecipare ad altri lavori cinematografici, vorrebbe continuare nell’ambito calcistico.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Da Rancitelli al set di Supersex: giovane pescarese nella serie tv ispirata a Rocco Siffredi

IlPescara è in caricamento